𝗡𝘂𝗼𝘃𝗶 𝘁𝗶𝘁𝗼𝗹𝗶 𝗶𝗻 𝗯𝗮𝗰𝗵𝗲𝗰𝗮 𝗽𝗲𝗿 𝗩𝗶𝗺𝗼𝘁𝗼𝗿𝘀𝗽𝗼𝗿𝘁

Vittorio Veneto (TV) – Il 2021 va in archivio e Vimotorsport traccia il bilancio conclusivo di una stagione agonistica che non può che essere gratificante a partire dal secondo posto ottenuto nella speciale classifica riservata alle scuderie partecipanti al Campionato Italiano Velocità Montagna e raggiunto grazie alle ottime prestazioni messe in campo da ogni suo singolo portacolori.

È proprio nelle corse in montagna che il sodalizio con base a Vittorio Veneto ha conquistato il maggior numero di risultati sia a livello nazionale che oltre confine dove Christian Merli, al volante dell’Osella FA30 Zytek LRM, ha fatto suo il titolo europeo grazie alla vittoria in quattro delle sette gare disputate e al quale si aggiunge il trionfo al FIA Hill Climb Masters svoltosi ad ottobre in Portogallo ed il successo nel Best Performer. Per quanto concerne invece il tricolore, il driver di Fiavè, pur non prendendo parte a tutti gli appuntamenti a calendario, è riuscito ad issarsi in seconda piazza di gruppo E2-SS ed in terza posizione assoluta.
Grandi soddisfazioni arrivano anche dal potentino Achille Lombardi che, al debutto nel Campionato Italiano con l’Osella PA2000 LRM aspirata del Team Puglia, si è aggiudicato il terzo posto tra le biposto di E2-SC ed il primato nella classe due litri pur dovendo fronteggiare alcuni problemi alla vettura sorti nella seconda parte del campionato.
Quarta piazza assoluta nell’European Hill Climb Championship per il bravo Diego Degasperi il quale, con la consueta Osella FA30 Zytek, ha fatto suo anche il Trofeo Italiano Velocità Montagna dopo aver dominato la classifica assoluta del girone Nord dove è salito sul podio più alto sia nel gruppo E2-SS sia nella classe 3000.
Sempre nel TIVM Nord si sono ben distinti il trevigiano Paolo Venturi, che con l’Elia Avrio ST09 Evo 18 è risultato il migliore della E2-SC e della classe 1400, e l’esperto Gino Pedrotti il quale ha condotto egregiamente la sua Formula Renault Tatuus sino alla seconda posizione di E2-SS 2000 ed alla terza di gruppo E2-SS ottenendo anche il secondo posto assoluto nella serie nazionale cadetta.
Si è conclusa, invece, con la conquista dell’alloro nella E1 1600 la partecipazione al CIVM di Giovanni Regis che, come sempre, ha dato prova del suo valore con la piccola, ma ottimamente preparata Peugeot 106, mentre il vittoriese Michele Ghirardo ha potuto alzare con merito la coppa del vincitore di gruppo E2-SH e di classe oltre 3000 nel Trofeo Italiano portando al successo la poderosa ed ammirata Lotus Exige Cup 260.
Nella Racing Start Plus è stato il padovano Adriano Pilotto a regalare alla squadra capitanata da Antonio Tomasi la terza piazza di gruppo e la seconda posizione di classe 2000 nel TIVM al volante dell’Honda Civic Type – R oltre al terzo posto nella RS Plus riservata alle vetture aspirate nella massima serie tricolore.
Anche nella Produzione di Serie, categoria in cui si collocano le auto dotate del serbatoio di serie, Vimotorsport ha portato sul podio uno dei suoi piloti; si tratta del trevigiano Remo De Bastiani il quale, con l’Honda Civic EK4 da 1600cc, ha concluso il suo 2021 nel TIVM Nord con una terza piazza di gruppo e la seconda di classe.

Nel settore rally non sono mancate le soddisfazioni per Mattia Zanin e Fabio Pizzol. L’affiatato equipaggio trevigiano della Renault Clio RS Line ha dato prova di una grande crescita sportiva nel corso dell’anno tanto da riuscire ad aggiudicarsi nel tricolore rally la seconda divisione riservata alle vetture non ibride e a salire sul secondo gradino del podio di classe R1 nel Campionato Italiano Rally Terra. Il duo può festeggiare anche la seconda posizione nel Clio Trophy 2021 e la vittoria di R1 riservata agli Under 25 partecipanti al CIR.

Sono stati i circuiti di Misano, Imola, Franciacorta, Vallelunga, Mugello e Monza a dare vita all’appassionante sfida del Time Attack Italia, serie di origine giapponese che vede come obiettivo principale la caccia al giro di pista più veloce. A svettare nella categoria regina dell’Extreme NA è stato l’alfiere del team veneto Marco Iacoangeli il quale, con la perfetta BMW Z4 GT3 auto-preparata, ha dato prova di grande abilità andando a conquistare anche il quarto posto nella classifica finale.

www.vimotorsport.it