62° Salita Monti Iblei: 241 gli iscritti, è record. Rientra Cubeda

DOMENICA LA SFIDA

Straordinaria risposta da parte dei migliori specialisti siciliani e calabresi al progetto che saluta il nuovo tracciato da 8,500 km. Il catanese Domenico Cubeda (vincitore delle ultime cinque edizioni) al rientro dopo oltre quattro mesi di stop, a bordo della Osella FA 30 Zytek. Stessa auto sulla quale debutta il marsalese Francesco Conticelli, secondo assoluto nel 2018. Ben 37 le vetture tra Sport e Monoposto, 30 le Bicilindriche e 54 le Autostoriche. La cronoscalata ospite a Chiaramonte Gulfi, valevole per il Tivm Sud e per il Regionale, “gemellata” con il concorso di bellezza ‘Una Ragazza per il cinema’. Sabato sera degustazione di prodotti tipici offerta dal Comune e da altre associazioni locali, promotori dell’evento con il Team Palikè, la Muxaro Corse ed i Cinquecentisti Chiaramontani Chiaramonte Gulfi, 27 agosto – Straordinaria Salita Monti Iblei. Ancora non è scoccata neppure l’ora della vigilia delle sfide agonistiche che sin d’ora si pregustano, ma la sessantaduesima edizione della “classica” cronoscalata automobilistica ospite a Chiaramonte Gulfi, nel Ragusano, “Città dell’Olio e dei Musei”, fa registrare in queste ore un importante primato. Quello relativo al totale degli iscritti, ben 241, un record che ‘straccia’ ampiamente i numeri fatti registrare nel corso delle ultime tre edizioni della Monti Iblei, quest’anno confermata nella validità per il Tivm “girone Sud”, il Trofeo italiano velocità montagna (la serie Cadetta del Tricolore di specialità, in Sicilia al 12° appuntamento stagionale), nonché per il Campionato siciliano Velocità in salita AciSport 2019 per vetture Moderne e Storiche (qui alla loro quarta tappa).
Appuntamento venerdì 30 agosto, con le verifiche, l’indomani prove di ricognizione in duplice salita e domenica 1° settembre la gara in unica manche, entrambe con inizio dalle 9.30. Il nuovo progetto relativo alla Monti Iblei, che ha previsto l’allungamento del tracciato fino agli attuali 8,500 km e l’adeguamento in tecnica e sicurezza di alcune sezioni in vista, magari, di futuri, eventuali, appuntamenti con il Tricolore della Montagna), ha incuriosito evidentemente piloti, addetti ai lavori ed appassionati di motori (tra essi quasi tutti i migliori specialisti siciliani e dell’Italia meridionale), attesi davvero in massa a Chiaramonte Gulfi per ammirare anche le bellezze artistiche e storiche e degustare le prelibatezze enogastronomiche che la cittadina ragusana ‘dove si magnifica il porco’ sa offrire.
A credere nella rinnovata formula, per prima, l’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi, con al timone il sindaco, on. Sebastiano Gurrieri (collaborato in toto dal vice sindaco Paolo Battaglia e dalla Giunta comunale), organizzatrice dell’evento a braccetto con il Team Palikè Palermo (coordinato da Anna Maria Lanzarone, Nicola, Dario, Roberto ed Alice Cirrito) e con la Muxaro Corse di Sant’Angelo Muxaro (rappresentata nell’Agrigentino da Camillo Sartorio). Un ulteriore supporto logistico è assicurato dal gruppo dei “Cinquecentisti Chiaramontani”, i quali hanno allestito una sfilata di auto d’epoca poco prima della partenza della gara, domenica 1° settembre, in collaborazione con gli Amatori veicoli storici di Vittoria e con il gruppo Abarth Club Trinacria. Rilevante, poi, l’azione di appoggio alla cronoscalata da parte del Libero consorzio comunale (ex Provincia regionale di Ragusa), nonché dai vertici del Distretto turistico degli Iblei.
Per non farsi mancare proprio nulla, la Salita Monti Iblei ha annunciato in queste ore altre due novità. La prima riguarda il “gemellaggio” con il concorso nazionale di bellezza “Una Ragazza per il cinema”, che giovedì sera, 29 agosto, manderà in scena una tra le sue finali regionali proprio nella centralissima piazza Duomo a Chiaramonte Gulfi. Su iniziativa dell’Amministrazione comunale, di concerto con gli organizzatori del concorso, due ragazze, finaliste nella citata serata chiaramontana, faranno ‘da spalla’ al sindaco Gurrieri nella cerimonia di premiazione per tutti i piloti vincitori, prevista domenica 1° settembre, a fine gara, ad apertura di parco chiuso, nel rinnovato teatro comunale “Leonardo Sciascia” (nell’occasione sarà consegnata una coppa, da parte del Libero Consorzio di Ragusa, al pilota ragusano meglio classificato).
La seconda novità, confermata in queste ore all’Amministrazione comunale, è relativa ad una degustazione di prodotti tipici locali sabato sera 31 agosto, con inizio alle 20.00, ancora in piazza Duomo. Alla serata, allietata da musica dj set dal vicino palco allestito per le manifestazioni estive, avranno accesso gratuito gli organizzatori e i piloti presenti alla gara, mentre per gli accompagnatori ed i presenti è previsto il pagamento di un ticket di 5 €, che darà diritto ad un primo, ad un secondo ed al dolce. “I buoni omaggio verranno assegnati agli aventi diritto rimarca il vice sindaco di Chiaramonte Gulfi, Paolo Battaglia – già nel corso delle verifiche previste venerdì nel teatro Sciascia. Preghiamo però i signori piloti di comunicarci, in tale occasione, il numero degli accompagnatori e/o dei familiari che vorranno essere presenti alla serata con pagamento ticket, in modo tale da organizzarci al meglio ed offrire un servizio eccellente”.
La 62a Salita Monti Iblei sarà peraltro ricordata per il rientro ufficiale nelle competizioni dell’esperto catanese Domenico Cubeda, dopo quattro mesi di ‘stop forzato’ (per smaltire completamente i postumi di un incolpevole incidente stradale occorso ad aprile nelle Marche al campione italiano di gruppo E2SS in carica, dopo la brillante affermazione in Calabria, a Luzzi). L’alfiere Cubeda Corse ha svolto da ultimo alcuni test sul circuito salernitano di Battipaglia, test che hanno confermato la guarigione di Cubeda e la sua intatta voglia di rimettersi al volante della Osella FA 30 Zytek 3.0 Paco74 Corse e Renato Armaroli. Cubeda è il vincitore delle ultime cinque edizioni (con record) della Monti Iblei, sebbene in versione “small”.
Con la stessa Osella FA 30 Zytek debutterà sul suolo italiano il marsalese due volte ex campione italiano Under 25 e neo sposo Francesco Conticelli, secondo assoluto lo scorso anno proprio alle spalle di Cubeda (allora con la meno potente Osella PA 2000 Honda). Saranno tuttavia numerosissimi i piloti pretendenti alla vittoria assoluta, a Chiaramonte Gulfi, o, comunque ad una posizione sul podio. Con la potentissima Lola B 99/50 Zytek Formula 3000 (già portata all’esordio e testata domenica scorsa al Trofeo “Luigi Fagioli” a Gubbio) ci proverà il fortissimo comisano Franco Caruso tornato con grandi risultati quest’anno al mondo delle corse, per i colori Ateneo. Come non inserire poi Gianni e Samuele Cassibba, entrambi con le Osella della Catania Corse (sodalizio che “marca” a sua volta il record di partecipazioni, con ben 48 piloti), rispettivamente nei modelli PA 30 Zytek e PA 21 JrB con motore Suzuki 1.0.
E’ poi grande attesa per il debutto, nella cronoscalata considerata di casa, del diciannovenne siracusano (nato a Melilli) Luigi Fazzino, “figlio e nipote d’arte” assoluto protagonista quest’anno nel Civm affrontato dal talento di Sicilia per la prima volta (da ultimo ha chiuso 7° assoluto domenica scorsa a Gubbio), su Osella PA 21 JrB Suzuki 1.6. Tanta curiosità, tra gli altri, anche per l’esordio, a Chiaramonte Gulfi, del prototipo Idr Suzuki Hayabusa 1.3 Turbo, terza vettura autocostruita dall’ingegnere maltese Ivan Deidun attuale detentrice del record di categoria sull’autodromo di Racalmuto (AG). Da segnalare, infine, il ritorno del veloce preparatore catanese (di Randazzo) Giuseppe “Jo” Spoto, con la Radical Prosport Evo Suzuki 1.6. E’ tuttavia impossibile citare tutti, con riferimenti agli altri gruppi e classi, “al top” per quantità e qualità di piloti schierati. Basti pensare alle ben 37 vetture Sport presenti (ennesimo record), alle 30 vetturette Bicilindriche di Casa Fiat (al via anche l’ex campione italiano della categoria, il catanese Andrea Currenti, su Fiat 500, Vesuvio) Ben 54 le Autostoriche, tra cui spicca l’adesione dei palermitani (originari di Marineo) Ciro ed Andrea Barbaccia, padre e figlio (rispettivamente su Stenger ES861 Bmw e Paganucci Sport Bmw, per i colori della scuderia Aspas), del messinese Salvatore Caristi (su Fiat 128 Berlina, Scuderia Phoenix), dell’altro palermitano Antonio Piazza (su Lucchini SP90 Alfa Romeo, Armanno Corse), del trapanese Vincenzo Serse (con la Fiat 127 Sport della Caccamo Corse), del siracusano (di Sortino) Salvo Mortellaro (con la splendida Renault 5 Alpine), del palermitano (nativo di Caccamo) Quintino Gianfilippo (su Alfa Romeo Alfetta Gtv, Project Team), dei due nisseni Salvatore Carvotta (Fiat Giannini 650 NP, Aspas) e Marcello Certisi, ex campione italiano Rally, con la rara ed ammirata Morris Mini Cooper S 1.3.
Venerdì 30 agosto, come detto, il via alle operazioni di verifica tecnica e sportiva per concorrenti e vetture della 62a Salita Monti Iblei (dalle 11.00 alle 20.00, nei locali del citato Teatro “Leonardo Sciascia” e nell’attigua piazza Duomo, “cuore” di Chiaramonte Gulfi). L’indomani, sabato 31 agosto, i piloti avranno poi modo di conoscere le caratteristiche tecniche salienti del rinnovato tracciato (allungato di 3000 metri) grazie alle due salite di prova di ricognizione, riservate a tutte le categorie in lizza, con semaforo verde acceso dalle 9.30. La sfida al cronometro, che assegnerà punteggio pieno per tutte le classifiche previste dal regolamento di Tivm e Campionato siciliano, scatterà in unica manche domenica 1° settembre, dalle 9.30, con supervisione affidata all’esperto direttore di gara internazionale ennese Alessandro Battaglia, coadiuvato dai direttori ‘aggiunti’, il calabrese (di Castrovillari) Massimo Minasi ed il frusinate Graziano Basile.
Gli otto chilometri e mezzo del tracciato saranno comunque articolati ancora lungo la strada provinciale 7 (con “start” a pochi passi dalla zona artigianale del paese), nel tratto compreso tra il territorio di Comiso, la frazione di Roccazzo ed il comune di Chiaramonte Gulfi ed “intersezione” sulla s.p. 108, nei pressi della Circonvallazione del paese. La bandiera a scacchi sarà ora sventolata lungo la s.p. 8 (in coincidenza con il km 4+750), nei pressi di un noto B&B ristorante e pizzeria in località Antica Stazione. Il dislivello, tra zona di partenza e di arrivo, è pari a 478 metri, mentre la pendenza media è del 4,8%. “Icona” e simbolo della Monti Iblei (che in questa maniera si “riappropria” della splendida pineta sovrastante il paese, molto amata dai chiaramontani) rimarrà comunque la nota edicola votiva “quadrifronte”, sita in contrada Quattro Cappelle.
Ulteriori informazioni e curiosità sulla 62a Salita Monti Iblei potranno comunque essere facilmente reperite in qualsiasi momento da addetti ai lavori ed appassionati di motori sul sito internet ufficiale del Team Palikè Palermo: http://www.palike.it/smontiiblei.html oppure su Facebook: www.facebook.com/nicola.palike , www.facebook.com/events/SalitadeiMontiIblei . Altre informazioni reperibili su #salitamontiblei, quindi su Twitter, all’indirizzo: @FlavioLipani e su Linkedin, al medesimo indirizzo. Per tempi e classifiche ‘live’, nel corso della gara, si potrà consultare il sito internet ufficiale della Federazione italiana Cronometristi: www.ficr.it .

ufficio stampa 62a Salita Monti Iblei
ufficio stampa Team Palikè 2019
Flavio Lipani

X