A Magione Mancin ritrova la rossa

Questo articolo è anche in formato audio

La tanto agognata ripartenza post Coronavirus vedrà il pilota di Rivà tornare alla guida della Ferrari 458 Evo, per i colori di Gaetani Racing, all’Individual Races Attack.

Una tiepida luce in fondo al tunnel inizia a vedersi anche per il motorsport ed ecco che Michele Mancin risponde presente alla prima chiamata ufficiale dell’autodromo di Magione, in programma l’Individual Races Attack.

Domenica prossima, 28 Giugno, il tracciato umbro ospiterà un evento che si avvicina molto al mondo della velocità in salita e, seppur non si corra immersi nel verde della montagna, il desiderio di tornare al volante ha spinto il pilota polesano a sceglierlo come punto di ripartenza.

Facendo proprio il regolamento delle cronoscalate la sfida sarà contro il cronometro, in singolo, su più manches di gara, sul percorso ricavato all’interno del circuito.

“Siamo molto soddisfatti di poter essere presenti a questo evento” – racconta Mancin – “perchè tutti i nostri partners si sono dimostrati molto entusiasti per questa ripartenza. La loro positività, nel voler riprendere il corso normale della vita, è stata contagiosa e non vediamo l’ora di iniziare. L’Individual Races Attack si correrà in circuito, è vero, ma è l’unico evento, ad oggi, che riprende il format delle gare di velocità in salita. Era un’occasione troppo ghiotta per farsela scappare. Siamo motivati a presentarci al meglio e vogliamo ripartire con un buon risultato.”

Il due volte tricolore in carica nel Trofeo Italiano Velocità Montagna, 2019 e 2018, tornerà per l’occasione alla guida della Ferrari 458 Evo, iscritta e messa a disposizione da Gaetani Racing.

“Sarà bello poter tornare a guidare la rossa di Maranello” – aggiunge Mancin – “perchè è una vettura che ti regala emozioni indescrivibili alla guida. Correre in circuito permetterà di sfogare tutta la sua potenza. Grazie di cuore a Luca Gaetani, patron di Gaetani Racing, per la rinnovata fiducia nei miei confronti. Lo scorso anno, assieme, abbiamo vinto il TIVM e mi auguro che anche qui a Magione si possa riprendere questa travagliata stagione con un bel sorriso.”

Dopo aver rispolverato vittoriosamente la Citroen Saxo gruppo A, vincendo il Kit Car Master Italia e la classe K10 all’Adria Rally Show di Febbraio, Mancin punta dritto alla doppietta all’Individual Races Attack, consapevole comunque della ruggine da smaltire e della concorrenza che, di certo, non starà a bordo pista per guardarlo.

Una partecipazione spot, all’orizzonte il destino delle cronoscalate non è ancora chiaro.

“È vero, siamo stati fortunati” – conclude Mancin – “perchè abbiamo potuto correre prima dello scoppio della pandemia. Questi mesi di lockdown ci hanno messo a dura prova e non desideriamo altro che poter tornare a vivere la nostra passione. Essendo questo evento ideato per tutti quei piloti che corrono nelle cronoscalate ci aspettiamo una concorrenza agguerrita. Seppure sia dallo scorso Ottobre che non salgo sulla Ferrari 458 Evo sono certo che potremo dire la nostra. Il futuro? Difficile fare programmi ma, per il momento, ci godiamo questo restart.”