Al via la seconda salita di ricognizione a Cividale

Questo articolo è anche in formato audio

La pioggia caratterizza la giornata di prove della gara friulana. Faggioli su Norma svetta nella prima manche

Concorrenti allo start la seconda manche di ricognizoni della 43^ Cividale – Castelmonte in una giornata piovosa che rende ancora più impegnativo il tracciato dove ogni riferimento risulta relativo.

Migliore interprete del percorso nella prima manche Simone faggioli il fiorentino al volante della Norma gommata Pirelli ha percorso i 6,395 Km in 6’39″65.

Un pò in affanno Christian Merli sulla Osella FA 30 Zytek ufficiale, ma il trentino guarda già ad una condizione meno estrema del fondo per la gara.

Partito con fondo solo umido e quando la pioggia non era ancora battente il terzo riscontro è stato per Antonino Migliuolo che ha testato già delle soluzioni da gara per la Mitsubisji Lancer.

Esperienza e determinazione, ma anche concetezza per il veneto Federico Liber che si prepara ad un attacco in gara sulla Gloria CP8 Suzuki, l’alfiere Alby Racing vanta 5 successi a Cividale ed ha realizzato il 5° crono della prima manche.