Al via le prove della Coppa Faro Pesaro

Questo articolo è anche in formato audio

Dopo le verifiche di questa mattina, scatta la prima manche di ricognizioni del terzo round del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche con 77 piloti al via.

Tutto pronto a Pesaro dove, con le ultime fasi delle verifiche tecniche e sportive a Baia Flaminia, entra nel vivo il terzo round del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche in programma questo fine settimana sulla impegnativa panoramica San Bartolo che si snoda su 3 chilometri e 800 metri che dall’abitato di Pesaro si eleva sino al faro che sovrasta la cittadina marchigiana. Stamattina i 77 piloti che saranno al via, hanno lavorato insieme ai loro tecnici per trovare le giuste regolazioni per affrontare le manches di prova, la prima delle quali scatterà alle ore 14.00, sessione che sarà preceduta dalla parata di una ventina di vetture storiche e moderne dall’elevato pregio. Particolarmente scrupolosi gli accorgimenti messi in campo dall’organizzazione la P & G Racing srl insieme all’ACI Pesaro e all’ideatore della manifestazione Alessandro Rinofi, volte al contenimento del coronavirus così come dettato dagli organi federali e dalle disposizioni ministeriali. La gara si correrà infatti senza pubblico ma l’alto numero degli icritti e il massiccio dispiegamento di uomini e mezzi di sicurezza, lascerà invariato lo spettacolo e l’agonismo degli appassionati. 

A spiegarci il percorso è il vincitore dell’edizione 2019 Stefano Peroni che torna alla Coppa Faro Pesaro in testa al compresso campionato 2020 sempre sulla fida Martini MK32 preparata in house. “La partenza – spiega Peroni – è abbastanza impegnativa perché a pochi metri dallo Start devi affrontare diversi tornanti dove è fondamentale non forzare anche perché le gomme non hanno ancora avuto il tempo di entrare in temperatura. A metà percorso vi è un tratto molto guidato. L’ultimo tratto è quello più scorrevole dove sono poste due chicane di rallentamento e due semicurve che presentano delle sconnessioni dove è fondamentale impostare delle traiettorie pulite e precise”. Tutti presenti i protagonisti del campionato in cerca dei migliori punteggi in ottica tricolore che dovranno battagliare anche con gli agguerriti outsider locali.