Allenamento da podio, per Miolo, al Colli Euganei

Questo articolo è anche in formato audio

Il terzultimo round del Campionato Italiano Slalom vede il pilota di Veggiano chiudere con il terzo posto in un nutrito gruppo RSPLUS e con il secondo di classe.

Veggiano (PD), 21 Settembre 2021 – Non sarà la sua specialità ideale, preferendo la prestazione di velocità pura del rally, ma l’affinità tra Flavio Miolo e lo Slalom dei Colli Euganei, Città di Este, si è rinnovata anche in un’edizione 2021 chiusa nuovamente ai piani nobili.

Nel 2017 il pilota di Veggiano incassava il secondo gradino del podio, in classe A1400, e nel recente weekend ha siglato un bis arricchito, andando a concludere con la medesima posizione, nell’occasione in RS20PLUS, ed aggiungendo la terza piazza nel gruppo RSPLUS.

Un risultato significativo, colto al termine di una serrata lotta con altri otto agguerriti avversari e che poteva valere ancora di più, visto il secondo nella generale sfiorato per un punto soltanto.

Il portacolori della scuderia Racing 3 Team, anch’essa chiamata a giocare la partita di casa, si presentava competitivo già durante le prove ufficiali, secondo di classe e di gruppo grazie ad una Ford Fiesta ST 150 RS Plus 2.0 in forma, supportata sul piano tecnico da Baldon Rally.

Un doppio abbattimento in gara 1 gli strappava la migliore prestazione, relegandolo al secondo di classe ed al terzo di gruppo, mentre nella seconda tornata, nonostante il percorso netto, Miolo non riusciva ad andare oltre ad una, comunque buona, doppia seconda piazza.

Gettando il cuore oltre l’ostacolo il patavino faceva sua la manche numero tre, dimostrandosi il migliore sia in classe che in gruppo ma senza riuscire a ribaltare il computo finale.

Fortunatamente le previsioni non ci hanno azzeccato” – racconta Miolo – “e, nonostante l’acquazzone del primo mattino, il tracciato è andato ad asciugarsi. Abbiamo montato delle intermedie usate in avvio, convinti di trovare asfalto bagnato al mattino, ma questa scelta non ha pagato. Nella prima manche abbiamo ottenuto il miglior tempo ma, abbattendo due birilli, ci siamo azzoppati da soli. Ci abbiamo provato, sino alla fine, ma non ci siamo riusciti. È stato comunque bello, finalmente, lottare in un gruppo ben nutrito ed abbiamo dimostrato di poter essere competitivi, grazie anche al lavoro svolto dai ragazzi di Baldon Rally, sempre al top.”

Un due su due per Miolo, in questo terzultimo atto del Campionato Italiano Slalom, che non lo distoglie però dal ritorno nel mondo dei rally, a partire dal prossimo Due Valli che, nei giorni 8 e 9 Ottobre, avrà il compito di far calare il sipario sulla Coppa Rally ACI Sport in terza zona.

Questo slalom è davvero molto bello” – aggiunge Miolo – “ma rimane una gara spot per me. Vorrei fare i complimenti ai ragazzi di Hornet Corse, bravissimi e capaci nell’organizzare un evento di alto spessore. Ora dovremo lavorare per il prossimo Due Valli perchè, rispetto allo slalom, l’assetto va profondamente rivisitato. Sull’asfalto dritto dello slalom, sembrava una tavola, il setup risultava troppo tenero mentre a Verona sarà un’altra storia. Grazie a tutti i nostri partners ed un saluto al vincitore di gruppo, Stefan Kraner, ed a Moreno Manfrin. Abbiamo lottato per tutte e tre le manche, è stato bellissimo. Un plauso all’irriducibile Giovanni Emilio Rizzi che, alla tenera età di sessantasette anni, ha portato in gara una nuova e fiammante Yaris GR. Siamo soddisfatti a metà, visto che si poteva vincere, ma guardiamo avanti con fiducia.”