Allo Slalom dei Trulli, seconda manche ancora a Fabio Emanuele

Il pilota della Osella PA 9/90 Alfa Romeo concede il bis e mette la sua firma anche sulla seconda manche della competizione valida per il Campionato Italiano Slalom. Michele Puglisi si conferma velocissimo ma paga 20 punti di penalizzazione. Prima di lui, sul podio di manche, si accomodano Fabio Di Cristofaro e Domenico Gangemi.

A vincere la manche ci ha provato, con grinta e determinazione, Michele Puglisi che, infatti, sigla il miglior tempo di tutti al volante delle sua Radical Prosport. Peccato per lui i 20 punti di penalizzazione per due birilli toccati in una delle barriere di rallentamento posizionate lungo i 3600 metri del percorso della gara pugliese. E così, anche la seconda manche dello Slalom dei Trulli porta la firma di Fabio Emanuele che, su Osella PA 9/90 Alfa Romeo, ferma il tempo su 2’30” e 53 centesimi. Lotta accesa per la seconda piazza, distate oltre 18 secondi, tra Fabio Di Cristofaro e Domenico Gangemi risoltasi in favore del primo per una manciata di centesimi. Di Dristofaro, infatti, piazza con la sua Formula Gloria 168,22 punti; Gangemi, con una Fiat 127 E1 Italia, “si ferma” a 169,53 punti. A piedi del podio, dietro al giovane Under 23 Michele Puglisi, quinta posizione per Marcello Bisogno, anche in questa manche il più veloce tra le vetture del Gruppo Speciale Slalom con la sua Fiat 127. Giuseppe Peraino, su Formula Ghipard, è sesto con un vantaggio di sei centesimi su Davide Maglione al via su una Renault 5 GT Turbo. Gennaro Ferrara, su Fiat 127 Gruppo Speciale Slalom, taglia il traguardo con l’ottavo tempo davanti alla Fiat 126 E2 SH di Fabiano Di Cesare. Decimo tempo assoluto, primo di Gruppo A, per Paolo Battiato al volante di una Peugeot 106 Rallye.

Fonte: AciSport

X