Carmelo Coviello sigla la prima manche del Trofeo Vulture Melfese

Questo articolo è anche in formato audio

Il pilota lucano, su Osella PA 21 Viktor Suzuki, mette la sua firma sulla prima delle tre manches valide per la vittoria dello slalom che apre il Campionato Italiano Slalom 2020. Secondo tempo per Salvatore Giametta su Formula Gloria B4; terzo il campione in carica, Fabio Emanuele, su Osella PA 9/90.

Image

Con il tempo di 2’35” e 11 centesimi, Carmelo Coviello su Osella PA 21 Viktor Suzuki mette la firma sulla prima manche valida per la vittoria del Trofeo Vulture Melfese-Città di Melfi e Rapolla, primo appuntamento del Campionato Italiano Slalom 2020. Lo specialista di casa sale sul gradino più alto del podio collocato al termine della prima delle tre salite lungo i 3700 metri del percorso di gara precedendo di 1″ e 2 centesimi Salvatore Giametta, primo in Gruppo E2 SS su Formula Gloria B4. Gradino più basso del podio, con 158,15 punti, per il campione molisano Fabio Emanuele al via della competizione al volante di una potente Osella PA 9/90 Alfa Romeo, poco più di un secondo più veloce di Luigi Vianccia, anche lui su Osella PA 9/90 ma con motore Honda. Solo quinto Salvatore Venanzio, il più veloce di tutti al termine della salita di ricognizione, che si ripete anche nella prima manche piazzando un gran tempo ma paga 10 secondi di penalizzazione un birillo toccato in traiettoria con la sua radical SR4 Suzuki. Dietro di lui, in sesta e settima posizione, due Formula Gloria: la prima quella del giovane under 23 Antonino Branca, la seconda quella di Fabio Di Cristofaro. Giuseppe Bocchetta, ottavo assoluto su Ford Ka, si conferma il più veloce tra le Gruppo E2 SH così come Valerio Magliano, nono su Peugeot 106, tra le Gruppo E1 Italia. Nonostante una penalità di dieci secondi, Gaetano Rechici su Elia Avrio ST09 sigla un tempo utile a chiudere la top ten della prima manche del Trofeo Vulture Melfese-Città di Melfi e Rapolla. Marcello Bisogno, undicesimo assoluto, fa momentaneamente suo il Gruppo Speciale Slalom con una Fiat 127 e Antonio Terminiello, su Peugeot 106, guida tra le Gruppo A- Bella la sfida in Gruppo N dove ad avere la meglio, per soli due centesimi, è Gennaro Ruocco, primo su Peugeot 106 davanti a Davide D’Auria su Renault Clio RS. In gruppo Racing Start, miglior crono per Cosimo Laghezza in gara su Citroën Saxo Vts.