Completata la ricognizione 1 al Nevegal

Questo articolo è anche in formato audio

Le auto si preparano alla seconda salita di prove. Sale l’agonismo e i team attendono i riscontri dopo le due salite per definire le strategie

Image

Si è cpmpletata alle 12.00 la prima salita di ricognizioni alla 46^ Alpe del Nevegal. Le auto attendono la partenza della seconda manche. Dopo le prove i team ed i piloti effettueranno le scelte definitive in vista delle duegare di domani, domenica 9 agosto, quando alle 9.00 il Direttore di Gara daràil via alla prima gara del Campionato italiano Velocità Montagna 2020.

Il sound che siè propagato sull amontagna bellunese al passaggio delle auto ha certamente riportato emozione, tra gli appassionati che seguono ogni fase del week end veneto attraverso i social.

Il miglior riscontro nella prima salita è stato quello di Christian Merli che sulla Osella FA 30 Zytek LRM ha compiuto la salita in 2’26″99, seguito da Simone Faggioli s Norma M20 FC Zytek e poi dalle Osella di Francesco Conticelli, Degasperi e Luca Caruso. Ottimo esordio con 6° riscontro provvisorio per Franco Caruso sulla nuova Nova Proto MP01, seguito dal rientrante iero Nappi su Osella PA 30.