Cubeda su Osella per la settima volta re della Salita Monte Iblei

Questo articolo è anche in formato audio

Il catanese è il recordman della gara che ha aperto il Trofeo Italiano velocità Montagna sud ed il Campionato Siciliano per Auto moderne e storiche. Sul podio un ottimo Conticelli ed il brillante Lombardi. Tra le Autostoriche miglior tempo per Antonio Piazza  su Lucchini. Grande seguito delle dirette web e TV.

Chiaramonte Gulfi (RG) 18 Aprile 2021 – Domenico Cubeda su Osella Fa 30 Zytek con il tempo di record 3’55”41 ha vinto la Salita dei Monti Iblei 2021. Per il pilota catanese si tratta della settima vittoria alla gara ragusana, con il primato anche sulla versione del tracciato allungata dal 2019 a 8,5 Km. Seconda piazza per il giovane trapanese Francesco Conticelli, anche lui su Osella FA 30 Zytek, che ha attaccato ma a cui è mancata la piena fiducia nelle nuove regolazioni della prototipo monoposto in versione aggiornata 2021 ed ha accusato un gap di 1”38 alla fine. Sul podio anche il potentino Achille Lombardi per la prima volta alla Monti Iblei, dove ha esordito sulla per lui nuova Osella PA 2000 Honda, un valido test per il CIVM, come per tutti gli occupanti del podio della gara promossa dal Comune di Chiaramonte Gulfi ed organizzata tecnicamente da Promoter Kinisia con la collaborazione dell’Associazione “Cinquecentisti Chiaramontani”. Tutta la gara è stata trasmessa in diretta facebook, streaming e TV. A dare il via alla competizione e ad assistere alla premiazione lo stesso primo cittadino di Chiaramonte Gulfi On. Sebastiano Gurrieri, che insieme agli Assessori comunali ed al Commissario Straordinario del Libero Consorzio Provinciale di Ragusa dott. Salvatore Piazza, si è congratulato con i protagonisti della competizione. Durante la premiazione tutti i piloti hanno rivolto un commosso saluto a Remo Cattini, figura storica dell’automobilismo internazionale, apprezzato pilota prima, Ufficiale di Gara e Direttore di Gara fino a poco tempo fa, di cui si è appresa la scomparsa durante la gara.Sul podio Cubeda ha dichiarato: -“Abbiamo lavorato molto in prova ed abbiamo affinato dei particolari del set up che si sono rivelati preziosi in gara, dove ho attaccato a fondo e mi sono fidato della vettura e del perfetto lavoro della gomme Avon. L’intesa con i tecnici di Paco74 e tutto il resto della squadra anche questa volta è stata determinante”-.-“Ho un set up nuovo regolato sugli pneumatici Pirelli che ho usato per la prima volta – ha spiegato Francesco Conticelli – in qualche punto non ci ho creduto fino in fondo perché non ho ancora dei riferimenti precisi ed è questo che mi è mancato”-.  Tra Cubeda e Conticelli c’è stato uno sportivo scambio di complimenti al traguardo.-“Una vettura della quale mi sono subito innamorato. Davvero emozionante – ha dichiarato Lombardi – le prove sono state preziose e se penso che giovedì avevo dei dubbi se prendere il via, sono estremamente felice di questa prima gara con la nuova macchina”-.Gara d’allenamento in prospettiva tricolore anche per il giovane siracusano Luigi Fazzino che per l’occasione ha provato con profitto l’Osella PA 2000, con cui ha chiuso al 4° posto assoluto. Ha completato la top five ed ha strabiliato con la sua prestazione Samuele Cassibba il giovane pilota di casa, primo ragusano, che ha dominato tra le sportscar Motori Moto al volante della aggiornata Osella PA 21con motore Suzuki da 1000 cc. Top ten tutta Osella completata dalle ottime prestazioni del giovane Agostino Bonforte sulla nuova PA 21 Honda in versione E2SC, seguito dall’esperto Vincenzo Conticelli sulla imponente PA 30 Zytek. Ottava piazza per il campano Tommaso Carbone su PA 2000, mentre su PA 21 al nono posto Dario Gentile ha preceduto l’inossidabile Giovanni Cassibba sulla PA 30 Zytek. Ha chiuso a ridosso della top ten al 12 posto Francesco Leogrande, il pugliese che con il successo in gruppo CN al volante dell’Osella PA 21 EVO ha collaudato la biposto per il prossimo CIVM. Acuto in solitaria nel gruppo GT per il siracusano Ignazio Cannavò sulla Lamborghini  Gallardo, mentre uno strepitoso etneo Alfio Tudisco ha avuto la meglio in gruppo E1 sulla Renault Clio. Il driver e preparatore catanese Angelo Guzzetta ha dominato il gruppo A, per l’occasione sulla Renault Clio Super 1600. In gruppo N successo per Marco Belfiore su Citroen Saxo. Vincenzo Sgarlata ha vinto il gruppo Prod Evo nella sua gara di casa sulla fidata Renault 5 Gt Turbo, mentre il gruppo Prod S è stato a favore di Sebastiano Gatto su Peugeot 106. Eugenio Orlando ha staccato la concorrenza in gruppo Racing Start Plus sulla Citoren Saxo, mentre il calabrese Arduino Eusebio ha vinto in Racing Start, alla prima gara con la Renault Clio RS nella versione 2021 della categoria strettamente di serie con gomme stradali, delle quali il driver castrovillarese si è detto soddisfatto. Duello catanese tra le tante Bicilindriche dove ha vinto Domenico Manuli su Fiat 500 con un vantaggio di 1”62 sul pluri campione Andrea Currenti che ha testato una Fiat 500 non sua.Antonio Piazza sulla Lucchini Alfa Romeo da 3000 cc Sport Nazionale ha ottenuto il miglior tempo tra le autostoriche e si è imposto in 4° Raggruppamento. Secondo tempo nell’ipotetica classifica assoluta per il driver e preparatore messinese Salvatore Caristi, dominatore del 3° Raggruppamento sulla Fiat 128 Berlina, davanti al comisano Salvatore Vitale, autore del 3° tempo assoluto e 2° di 4° Raggruppamento, anche lui su Lucchini. Successo in 2° Raggruppamento per il palermitano Matteo Adragna sulla muscolosa Porsche 911 Rs, mentre in 1° Raggruppamento acuto in solitaria per Gregorio Tosto su Lancia Fulvia Coupè HF.
CLASSIFICA FINALE ASSOLUTA VETTURE MODERNE TOP TEN1. Domenico Cubeda (Osella Fa30 Zytec) in 3’55”41; 2. Francesco Conticelli (Osella Fa30 Zytec) a 1”38; 3. Achille Lombardi (Osella PA 2000 Honda) a 7”20 ; 4 Luigi Fazzino (Osella Pa 2000 Lrn Honda) a 10”55; 5. Samuele Cassibba (Osella Pa 21 J Suzuki) a 12”32; 6. Agostino Bonforte (Osella PA 21S Honda) a 14”03; 7. Vincenzo Conticelli (Osella PA 30 Evo Zytec) a 15”13; 8 Tommaso Carbone (Osella PA 2000 Honda) a 18”81; 9. Dario Gentile (Osella PA 21S Honda) a 21”37; 10. Giovanni Cassibba (Osella PA 30 Zytec) a 21”56.
CLASSIFICA FINALE AUTO STORICHE 4 Raggruppamento Antonino Piazza (Lucchini Alfa Romeo 6V) in 4’53”04; 3 Raggruppamento Salvatore Caristi (Fiat 128 Berlina) in 5’08”67; 5 Raggruppamento Camillo Centamore (Formula Junior) in 5’22”86; 2 Raggruppamento Matteo Adragna (Porsche 911 RS) in 5’28”03; 1 Raggruppamento Gregorio Tosto (Lancia Fulvia Coupe HF) in 6’23”11. 

L’Ufficio Stampa 

Rif.: Rosario Giordano