Domani scatta la 51^ Verzegnis-Sella Chianzutan

Questo articolo è anche in formato audio

Tutto pronto per la seconda prova del Campionato Italiano Velocità Montagna. Verifiche in una bella giornata di sole, sulle Alpi Carniche che riabbracciano i protagonisti delle cronoscalate.Dalle parole dei piloti le attese per il fine settimana di gara.

Verzegnis (UD) 28/05/2021: Dopo le operazioni preliminari di oggi, per la 51^ Verzegnis-Sella Chianzutan è finalmente arrivato il momento di accendere i motori. Alle 19.30 si conoscerà il numero di concorrenti ammessi alla partenza tra i 225 iscritti.

Dalle 9.30 di domani mattina con l’avvio della prima manche di ricognizione, i protagonisti del Campionato Italiano Velocità Montagna inizieranno a dare spettacolo sui 5,640 Km di un percorso tecnico e vario, in grado di esaltare le doti di guida dei piloti in gara.

Tra i favoriti della vigilia ed al via con il numero 1 il catanese Domenico Cubeda, ai nastri di partenza con un’Osella FA30 di gruppo E2SS 3000 e recente vincitore alla Salita dei Monti Iblei e terzo a Sarnano: “Vengo da due gare abbastanza buone – spiega il driver siciliano – la speranza è di continuare su questa scia. A quanto sembra il meteo sarà favorevole.”

Interpellato sulle caratteristiche del percorso Cubeda è chiaro e categorico: “Dallo start al traguardo bisognerà dare sempre il massimo, non ci sarà possibilità di recupero in caso di errore.”  

Non poteva mancare alla chiamata della Verzegnis-Sella Chianzutan il veterano Piero Nappi su Osella PA30 E2SC 3000: “In questa gara fortunatamente sono sempre andato bene, questa è sempre stata una bella corsa e la vettura curata dal Team Faggioli mi permette di essere fiducioso per sabato e domenica”.

Immancabile anche la presenza del veneto ma naturalizzato friulano Marietto Nalon, al via con una monoposto Dallara E2SS 2000: “Mi fa molto piacere tornare a correre la gara di casa dopo un anno di assenza, dal 2006 non sono mai mancato a questa corsa e sono stato anche il primo a correre con una monoposto alla Verzegnis. Vediamo di fare bene anche quest’anno.”

Con l’occasione Nalon spiega anche la sua scelta tecnica: “Per me le macchine da corsa sono le formula, è chiaro che tecnicamente non sono nate per le cronoscalate e perciò sono svantaggiate, io però non cerco il risultato assoluto, ho corso sempre con le monoposto, sono macchine che amo e sono qui per divertirmi.”

Tra i papabili protagonisti per accaparrarsi uno dei tre gradini del podio va sicuramente annoverato Achille Lombardi, ai nastri di partenza con un’Osella PA 2000 E2SC: “Scaramanticamente diciamo che vorrei essere nei primi dieci – spiega il pilota potentino – siamo venuti qui dopo la bella prestazione alla gara di Sarnano. Il percorso mi piace molto per le sue caratteristiche, è dal 2007 che non manco e cercheremo come sempre di mettercela tutta per fare bene.”

Scendendo nei particolari, Lombardi parla del tracciato e delle sue peculiarità: “In una gara di 5 chilometri siamo sempre tutti molto vicini e perciò bisognerà sempre dare il massimo in ogni momento, ogni curva è un incognita.”

Con una Norma M20 FC E2SC 3000 sarà presente anche il ragusano Franco Caruso: “Gli avversari sono tanti e belli agguerriti, diciamo che le nostre aspettative sono di finire nei primi 5. La gara è molto bella e cercheremo di dare il massimo, la Norma per me è una vettura nuova ed ho bisogno di tempo per poterla conoscere meglio.”

L’unico al via con un prototipo con motorizzazione turbo sarà il siracusano Luigi Fazzino, in gara con l’Osella PA 2000 Turbo E2SC: “Sono molto fiducioso per questa gara, il percorso si adatta molto al mio stile di guida ed alle caratteristiche della vettura: il turbo spinge bene e ci sono molte curve scorrevoli, c’è molta velocità, sono convinto che posso fare bene.”

Samuele Cassibba sarà al via con la “piccola” – nella cilindrata – Osella PA21 JRB E2SC1000: “Proveremo a fare un buon risultato, speriamo domani di riuscire a fare tutte le manche con l’asciutto per preparare al meglio la gara di domenica. Il tracciato è molto bello, impegnativo e penso che rispetto a Sarnano darà la possibilità di esprimersi al meglio anche al nostro motore di 1000cc.”

Domani sabato 29 maggio la giornata inizierà alle 9.30 con le due salite di ricognizione sui 5,640 Km di percorso, con la pendenza media del 7,2% che copre il dislivello di 396 metri tra partenza al Ponte Landaia ed arrivo alla Sella Chianzutan.

Domenica 30 maggio alle 9.00 il Direttore di Gara Flavio Candoni e l’aggiunto Walter Robassa, daranno il via a gara 1, a cui seguirà gara 2.

Da quest’anno sarà possibile seguire la diretta dell’intera gara 2 sulle pagine social di ACI Sport della gara ed il live su ACI Sport TV sul canale 228 di Ski. 

Ricordiamo che la gara si svolgerà in assenza di pubblico.