Doppia vittoria per Lombardi (Osella PA2000 Lrm) alla prima finale CIVM di Pedavena

Questo articolo è anche in formato audio

Pedavena (BL), 5 Settembre 2021. Svolta a Pedavena la prima finale del Campionato Italiano Velocità Montagna, tappa tanto attesa ed amata dai piloti per le caratteristiche del percorso ma anche per il fascino dei luoghi e la professionalità degli organizzatori. Il nostro Achille Lombardi si presenta con la sua Osella risistemata dopo qualche “balbettio” patito nelle due trasferte calabresi. Il percorso con allunghi e rampa di salita notevole dovrebbe favorire il turbo ma si parte sempre con la solita determinazione per fare il meglio. Fin dalle prove è chiaro che la vettura risponde al meglio ed Achille può esprimersi senza remore, dopo l’ntera chilometrica stagione siamo nella fase finale in cui raccogliere il meglio dei punteggi in due delle tre finali. Gara 1 si svolge in condizioni meteo ideali, sole ma non troppo caldo, il duello resta il solito: Fazzino (Osella turbo) Lombardi (Osella aspirata), come da ordine di partenza sale prima Fazzino che ottiene un ottimo 3.31,33. Subito dietro parte Lombardi, al primo intermedio ha un piccolo ritardo, come al secondo, bisogna sperare in un recupero nella parte finale, recupero che si concretizza negli ultimi tornanti e Achille chiude con 3.31,07, nuovo record di categoria! Un lungo intervallo e la gara delle storiche porta Gara 2 a disputarsi dopo uno scroscio di pioggia che dalla cima giunge fino alla partenza. Quando tocca ai piloti di alta classifica il percorso va asciugandosi, colpo di scena in allineamento, mancano alcuni concorrenti fra cui Fazzino, quindi Lombardi prende il via subito dopo Maroni che raggiungerà dopo metà percorso e ci metterà tempo prima di capire che deve lasciare strada, peccato, i primi due intertempi erano interessanti ma poi nella parte finale è costretto a seguire e rallentare ma chiude in testa. A sorpresa alcuni piloti partono dopo numerosi minuti con strada migliorata e senza rispettare l’ordine di partenza, fra cui Fazzino che con strada libera ovviamente migliora il crono. Sembra chiaro che ci sia stata una irregolarità infatti è il Direttore di Gara a segnalare l’accaduto ai Commissari Sportivi che dopo aver visionato le immagini hanno decretato l’esclusione dalla classifica per 4 concorrenti in evidente ritardo e fuori allineamento. Possiamo archiviare così anche la vittoria in Gara 2! Sarà così la bella Erice il teatro della sfida finale il prossimo 19 Settembre.

Pedave