Finale di stagione per la Scuderia Vesuvio allo Slalom Massa Lubrense

Questo articolo è anche in formato audio

Salvatore Venanzio con la Radical SR4 è il Campione Italiano Slalom 2020. Il terzo titolo iridato se l’è arpionato con una gara perfetta sulle strade di casa.


Secondo il pluricampione di specialità Fabio Emanuele su Osella PA9/90 mentre terzo si classifica il siciliano Girolamo Ingardia su Formula Ghipard, quarto altro supertitolato Gigino Vinaccia anch’esso su Osella PA 9/90.
Ancora grandi risultati per i nostri portacolori con il comandante di Positano Antonino Lucibello 7°Assoluto su Radical SR4 1400 e l’agerolese Giancarlo Vuolo 9°Assoluto, primo di gruppo, di classe e primo delle vetture coperte con la sempre feroce Peugeot 205 Gti 2000.
A seguire Angelo Mascolo su Elia Avrio St 9, che paga secondi per problemi all’alimentazione del suo propulsore.
Vittorie di classe e gruppo anche per Giuseppe Pollio “CUPPETELLA” con la fida Renault 5GT Turbo in S7, per Alessio Vespoli con la sua Peugeot 106 16v RS PLUS, di Sebastiano Buonocore di Amalfi su Peugeot 205 Rallye in A 1400 e del veterano Mauro Rispoli che ritorna alle gare dopo un decennio e porta la sua nuova creatura, una Renault Twingo, alla vittoria.
Ottimo secondo in classe S4 per il massese Aniello Durante su Fiat Uno SX, mentre il coriaceo Gennaro Ruocco “TORRIONE” con la Peugeot 106 N1600, finisce quarto nella accesisima categoria.
Un doveroso ringraziamento agli organizzatori che in piena difficoltà per le misure anti covid, sono riusciti a realizzare un evento di successo come sempre.