Giarre Milo 2021: 161 i verificati

Questo articolo è anche in formato audio

E’grande la soddisfazione di Giarre Corse ed Aci Acireale per il risultato raggiunto, in considerazione delle monumentali difficoltà incontrate per le precipitazioni laviche dei giorni scorsi. 

Se nella sua storia più recente la cronoscalata Giarre-Milo ci ha abituati a punte di oltre 200 partenti, centrare un risultato importante in termini di piloti verificati, dopo giornate oltremodo complesse per le eruzioni ravvicinate del contiguo vulcano Etna, non sembrava un obiettivo raggiungibile, sebbene fosse corroborato da una quota iniziale di 195 iscritti. 

In una prima fase infatti, il tam tam mediatico relativo all’attività vulcanica aveva fatto desistere molti potenziali partecipanti dal formalizzare la propria adesione a questa prova del Tivm Sud, ma le notizie circa l’incessante attività di pulizia della strada proposte ogni giorno dal management dell’evento, avevano dato poi nuovo slancio alle iscrizioni.  

Le eruzioni successive, che hanno soltanto lambito il centro di Milo senza interessarlo direttamente, avevano nuovamente diffuso apprensione circa il numero definitivo di partecipanti, ma le ulteriori risposte date dall’organizzazione, con l’intensificazione delle operazioni di pulizia del percorso attraverso un aumento ulteriore di uomini e mezzi, hanno poi definitivamente convinto l’utenza agonistica circa la piena praticabilità della strada. 

Ieri ed oggi si sono concentrate sul tracciato le attenzioni dell’ispettore alla sicurezza Oronzo Pezzolla, che ha potuto contare su oltre 100 rotoballe ed un sovrabbondante numero di pneumatici vincolati fra loro. 

In considerazione delle problematiche quasi titaniche affrontate sinora, è dunque facile comprendere la soddisfazione del comitato organizzatore, composto dall’ACI Acireale e dalla Giarre Corse, capitanata da Orazio Maccarrone. 

Questo il commento del presidente della scuderia giarrese:

“Non posso che essere più che soddisfatto dei 161 verificati, visto il continuo incedere di problemi che si è presentato sulla nostra strada. Ad un certo punto credevo che non saremmo arrivati neanche a 90 partecipanti, a causa delle notizie e delle immagini che rimbalzavano da più parti circa l’impraticabilità del percorso. Abbiamo messo in campo tutte le risorse umane, tecniche ed economiche di cui disponevamo e così sarà fino all’ultima coppa consegnata a Milo. Ringrazio già da ora chi ha creduto nel nostro lavoro e ci ha premiato con la sua partecipazione all’evento. La Giarre-Milo ha tante frecce al suo arco, come la vicinanza all’autostrada, l’abbondante offerta di strutture ricettive e di servizi in tutta la zona circostante, la bellezza dei luoghi ed un tracciato tecnico e veloce, unanimemente valutato fra i più belli del meridione. 

Sono certo che assisteremo ad un grande show in entrambe le giornate. Pertanto invito tutti a seguire la gara attraverso la diretta streaming del canale Naxos ProRacing e tramite il prezioso lavoro di emittenti e testate regionali e nazionali presenti in loco.