Giovanni Loffredo serve la “settima” alla 56^ Rieti-Terminillo

Settima vittoria su sette apparizioni per il pilota della Re d’Italia Art Giovanni Loffredo che anche in occasione della 56^ Rieti-Terminillo/54^ Coppa Bruno Carotti ha agguantato il gradino più alto del podio nella classifica riservata alle RS fino a 2000cc aspirate benzina e diesel aspirate e turbo.

Il pilota Salernitano della Scuderia Vesuvio si è anche classificato secondo nel raggruppamento della Racing Start, con la soddisfazione di essersi piazzato davanti alle più performanti turbo benzina.

Nella giornata di sabato Loffredo ha affrontato le prove con totale tranquillità con la sua Mini Cooper SD sovralimentata e curata dall’AC Racing, cercando di capire i settaggi da usare nella giornata di domenica. Purtroppo, nelle prime ore della giornata di gara il brutto tempo l’ha fatta da padrone, infatti la direzione gara ha ritenuto opportuno accorciare di qualche km il percorso di gara per via della nebbia.

Nonostante tutto, però, il poliziotto della stradale di Salerno non si è fatto prendere dai dubbi e dalle incertezze e con una scelta oculata del setup ha trionfato nel raggruppamento di appartenenza e si è piazzato secondo nella classifica generale del gruppo Racing Start.

Queste le dichiarazioni di Giovanni Loffredo nel post gara: “È stata una gara molto insidiosa, perché sono partito con le slick sull’umido. Per quanto riguarda la prestazione, sono molto contento perché mi sono messo in mezzo ai due pretendenti della RS Turbo ergo tra Angelini e Montanaro, sicuramente si poteva fare qualcosina in più se ci avessi creduto fin da subito. Purtroppo rispetto a sabato la gara è stata accorciata di qualche km per motivi di sicurezza, ma va bene così perché il risultato, nonostante tutto, è arrivato.”

X