Giuseppe Agnello, sabato di studio al Trofeo Scarfiotti

Questo articolo è anche in formato audio

Concluse in tono chiaroscuro le due manche di prova della 30^ Sarnano – Sassotetto per il driver della Lotus Exige S1. Anche se il rilievo cronometrico è notevolmente migliorato tra le due manche di prova, le migliorie effettuate sulla vettura di gruppo E2-SH sono ancora in fase di studio e di regolazione. I presupposti sono buoni, comunque, per effettuare un gara di tutto rispetto su un percorso, rinnovato in questa 30esima edizione, nel quale mancano molti riferimenti nella prima parte di gara.

Sono soddisfatto a metà -ha dichiarato l’alfiere dell’ACN Forze di Polizia- in quanto ho potuto constatare che il rialzo effettuato nei mesi scorsi ha portato a dei miglioramenti sostanziali. La difficoltà è stata trovare il setup adatto a questo percorso, bello ma estremamente insidioso. Nonostante l’asfalto avesse un grip notevole ho avuto qualche problema di assetto , che ha reso la mia vettura scivolosa, in particolar modo nel posteriore. Sono comunque soddisfatto nell’aver abbassato il mio tempo tra prova 1 e prova 2, nonostante mancassi alla gara sarnanese da 10 anni e considerando l’estrema  difficoltà nell’interpretare il tracciato.

Abbiamo comunque imboccato la giusta via per risolvere gli inconvenienti di oggi e proverò a migliorare il mio crono nella gara di domani.

Appuntamento, come da programma alle ore 11 per la manche unica di gara del 30° Trofeo Ludovico Scarfiotti

Ufficio Stampa–
www.unopuntootto.it