Gubbio emette i primi verdetti definitivi

Questo articolo è anche in formato audio

Si completano le prime categorie al 55° Trofeo Luigi Fagioli: Currenti, Marino, Scappa e Tagliente i primi vincitori

Appassionante la Racing Start Plus che per la seconda volta  ha dato ragione piena al Tarantino di Martina Franca Vito Tagliente e la nuova Peugeot 308, ma il corregionale Oronzo Montanaro appena arrivato in CIVM e su auto gemella già si avvicina pericolosamente. Sfortuna in gara 1 per Giacomo Liuzzi su MINI JCW fermato da un’uscita di strada, riparata la vettura a tempo di record da AC Racing il fasanese ha ottenuto il 2° posto in gara 2. Ottimo Antonio Cardone su Honda Civic TypeR immediatamente davanti a tutte le auto aspirate, tallonato dal milanese Gianluca Luigi Grossi che ha guadagnato importanti punti sulla Renault Clio. 

Colpi di scena dalle sfide del gruppo Racing Start, tra le turbo benzina della RSTB, Successo in gara 1 per il fasanese Giovanni Angelini sulla nuova e convincente Peugeot 308, ma in gara una toccata ha rallentato l’alfiere Fasano Corse e vittoria afferrata a pieno merito dal giovane salernitano Angelo Marino alla seconda gara con MINI JCW 2, davanti alla gemella del giovane figlio d’arte Lukas Bicciato, immediatamente a suo agio sulla, per lui nuova, JCW. In RS, le auto aspirate fino a 2000 cc aspirate e turbodiesel, uno a uno tra il reatino della Tramonti Corse Antonio Scappa, che sulla nuova MINI turbodiesel made in DP Racing ha bissato il successo del Nevegal, appena davanti al salernitano della Scuderia Vesuvio Giovanni Loffredo, un pò in affanno sulla MINI TD curata dall’AC Racing in gara 1, ma che ha contrattaccato e vinto caparbiamente per 61 centesimi di secondo in gara 2. Tra le auto aspirate nuovo successo pieno per il triestino Carmelo Fusaro e la Honda Civic TypeR.

Alta tensione anche nella gara del CampionatoItaliano “Bicilindriche” dove il siciliano della Catania Corse Andrea Currenti al suo esordio stagionale sempre sulla Fiat 500 ha piazzato una strabiliante doppietta con tempi pressoché uguali ed inavvicinabili per la concorrenza. Seconda posizione per Pasquale Coppola che per la generale ha avuto la meglio nel duello con Pasquale Pastore, entrambi sulle 500.