Il 23 agosto si corre lo Slalom Sette Tornanti

Questo articolo è anche in formato audio

La gara tricolore si svolgerà “a porte chiuse”

Ora che la Scuderia Trentina ha raccolto tutte le autorizzazioni necessarie lo si può annunciare senza timore di smentite: l’8ª edizione dello «Slalom Sette Tornanti» si disputerà e sarà la prima competizione automobilistica a svolgersi in Trentino dopo l’inizio della pandemia, che qualche settimana fa aveva costretto lo staff di via Rienza ad annullare la «Trento Bondone».
La gara avrà luogo domenica 23 agosto sul tradizionale percorso lungo 2,95 chilometri individuato fra Sardagna e Candriai, uno dei tratti più suggestivi della strada che sale da Trento a Vason. Le novità, rispetto alle passate edizioni, sono due: la prima è rappresentata dall’inserimento della competizione nel calendario del Campionato Italiano di Slalom, una prima assoluta per il giovane appuntamento motoristico trentino lanciato nel 2013; la seconda è la chiusura al pubblico del tracciato. Le norme che regolano il distanziamento sociale per impedire la diffusione del Coronavirus impongono infatti di organizzare la sfida a “porte chiuse”.
Il programma prevede la prima delle quattro salite, la ricognizione, alle ore 9.30, terminata la quale si susseguiranno le tre manche valide per la classifica. I piloti terranno per buona la migliore, come prevede il regolamento di queste sfide fra i birilli. La cerimonia di premiazione avrà luogo dalle 17.30 all’Hotel Posta di Candriai, che fungerà anche da quartier generale.
È importante ricordare che la S.P. n. 85 rimarrà chiusa nel tratto interessato dalla gara dalle ore 7 alle ore 20 di domenica 23 agosto.
Dato che le autorizzazioni chiave sono arrivate solo nelle ultime ore, si è deciso di prorogare il termine entro il quale si possono inviare le richieste di iscrizione. I piloti hanno dunque tempo fino a mercoledì 19 agosto per presentare la documentazione richiesta e firmare tutte autocertificazioni che le circostanze obbligano ad adottare. Tutte le informazioni e il materiale si trovano sul sito www.scuderiatrentina.it.
Lo Slalom Sette Tornanti è la seconda tappa del campionato Italiano, che ha preso il via domenica 2 agosto in Basilicata con il «Trofeo Vulture Melfese» e proseguirà il proprio cammino il 6 settembre in Puglia con lo «Slalom dei Trulli», poi si trasferirà in Sicilia per tre appuntamenti, lo «Slalom Rocca Novara» del 20 settembre, lo «Slalom dell’Agro Ericino» del 4 ottobre e lo «Slalom Torrefrotta – Roccavaldina» del 18 ottobre, e si chiuderà l’8 novembre in Campania con il «Trofeo Città di Massa Lubrense».
In attesa di conoscere l’elenco degli iscritti, che verosimilmente si allungherà parecchio dopo che è stato acceso virtualmente ufficialmente il semaforo verde, va ricordato che l’albo d’oro dello «Slalom Sette Tornanti» è dominato da Enrico Zandonà, vincitore nel 2013, 2015, 2016, 2017 e 2018, ma lo scorso anno ad imporsi fu un altro veronese, Alessandro Zanoni, alla guida di una Gloria C8. Saprà ripetersi?