Il Trofeo Scarfiotti piace ai piloti

Questo articolo è anche in formato audio

Si avvicina a grandi passi il 2° round di Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche che farà tappa nelle marche dal 21 al 23 maggio

Il 13° Trofeo Storico Lodovico Scarfiotti sarà il 2° round del campionatoitaliano Velocità salita Autostoriche e dal 21 al 23 maggio porterà nelle Marche i protagonisti della serie tricolore ACi Sport.

Apprezzato il tracciato nella versione rivista ed allungata 9777 metri. Anche tra i protagonisti delle auto storiche arrivano giudizi dello stesso tono, come per il modenese Giuliano Palmieri: “Quello del Trofeo Scarfiotti è uno dei percorsi più tecnici di tutto il Campionato e da quando ha acquisito titolarità non sono mai mancato. Ora vedremo con il nuovo tratto iniziale come sarà, ma la gara contiene comunque tutto, il veloce, il guidato stretto, i tornanti. E’ organizzata molto bene e ho apprezzato sempre anche la disponibilità del direttore di gara e dello staff organizzatore.”

Anche il ternano Angelo De Angelis è un assiduo frequentatore della salita maceratese: “E’ sicuramente uno dei più bei percorsi del circus delle salite. Dal punto di vista organizzativo è una delle migliori gare che ho frequentato; per l’assistenza, il paddock, è tutto ai massimi livelli.”

Il conto alla rovescia è già iniziato, le iscrizioni alla cronoscalata si chiuderanno per le moderne alle ore 24 di lunedi 17 maggio e per le storiche alle 24 di mercoledi 19. Il percorso allungato fino a 9977 metri inizierà ora in un tratto di falsopiano in località Brilli, dove la gara partì dalla prima edizione del 1969 fino alla quindicesima del 1985, fino a raggiungere l’arrivo di Sassotetto dopo 783 metri di dislivello e sette spettacolari tornanti.