Il Trofeo Vulture Melfese accende i motori

Questo articolo è anche in formato audio

Motori finalmente accesi in Basilicata per la prima del Campionato Italiano Slalom 2020. Tra gli 82 concorrenti al via della competizione tutti i grandi nomi della specialità. Tra tutti Fabio Emanuele, Luigi Vinaccia e Salvatore Venanzio che, insieme, fanno dodici titoli italiani per una gara tanto combattuta quanto spettacolare.

Image

E finalmente, dopo tante parole, anche per lo slalom, la parola passò ai motori. Tutto è pronto, infatti, per il via del Trofeo “Vulture Melfese-Città di Melfi e Rapolla, la competizione che alza il sipario sul Campionato Italiano Slalom 2020. Ottantadue i piloti attesi al via della competizione che si correrà in Basilicata – una prima assoluta nel tricolore della specialità per questa manifestazione – lungo i circa 3000 metri del percorso che da Rapolla salgono verso Melfi. Tra le otto vetture del Gruppo E2 SC non poteva mancare la Osella di Fabio Emanuele, il sei volte Campione Italiano Slalom in carica che incrocerà le gomme con la Osella di Luigi Vinaccia che di titoli ne ha conquistati quattro e, soprattutto, con la Radical SR4 di Salvatore Venanzio “fermo” a due. Presente nel ricco elenco iscritti anche Michele Puglisi, il Campione Italiano Slalom Under 23, su Radical SR4. A farla da padrone, numericamente parlando, saranno i ventuno concorrenti nel Gruppo N seguiti, a lunga distanza, dai nove del Gruppo E1 Italia, dai sette del Gruppo E2 SH affiancati dallo stesso numero di concorrenti al via su vetture del Gruppo RS e dai sei del Gruppo Speciale Slalom. Completano il parco partenti tre piloti su Bicilindriche e sette nel Guppo Attività di Base.

Il programma del Trofeo Vulture Melfese prevede, alle ore 9.30, un primo passaggio cronometrato di ricognizione del percorso cui seguiranno le classiche tre manches di gara: tra tentativi per stabilire, finalmente, il primo podio tricolore della stagione. La premiazione è prevista alle ore 17 presso il Bar Hollywood in via Stazione a Melfi.