La 62° Monte Erice incorona il maresciallo L’Arocca Ivan Campione Italiano Velocità Montagna Le Bicilindriche Gruppo 2

Questo articolo è anche in formato audio

Nonostante le pessime previsioni meteorologiche del sabato i nostri piloti non hanno per niente perso la determinazione di scalare il tortuoso percorso Ericino, portando a casa 3 podi meritatissimi, anche se noie meccaniche permettendo potevano essere molti di più.


Partendo dal Gruppo 2 delle Bicilindriche si è classificato secondo sul podio Ivan L’arocca su Fiat 126, aggiudicandosi il Campionato Italiano seppur avendo corso con un motore di fortuna. Per il Gruppo 5 da segnalare il ritiro di Angelo Mercuri a bordo della sua Fiat 500per noie al motore; altro ritiro in Rs1400 per il nostro direttore sportivo Cerva Luigi che dopo soli 4 tornanti ha visto svanire la possibilità di tagliare il traguardo anche lui per noie tecniche alla sua Peugeot 106.
Vittoria invece in Rs1600 per il “sempreverde” Rodino Gianluca che svetta al primo posto a bordo della Citroen saxó nella classe più numerosa bissando la vittoria della precedente edizione.
Podio di mezzo per il nostro segretario La Canna Filippo che prosegue lo sviluppo della sua Peugeot Rs 1400 Plus. A completare il poker di sventure durante il week end Ericino citiamo altri due porta colori: Rotella Domenico su Renault 5 Gtt di classe E1 1600T che durante la seconda manche di gara deve purtroppo arrendersi ad un cedimento tecnico e Paone Antonio su Fiat X1/9 di classe E2SH 2000 ritirato nella seconda manche di prove per noie al propulsore.
A tirare le somme il Presidente Salvatore Trapasso che afferma: “ c’è grande rammarico dal momento in cui avremmo potuto portare a casa 7 auto a podio su 7, ci consoliamo però con l’assegnazione del Tricolore Gruppo 2 delle Bicilindriche a Ivan L’arocca che vede consegnato lo scettro di campione da un altro validissimo nostro pilota Giuseppe Torcasio.”
Prossimo numeroso appuntamento la 25* Luzzi Sambucina il 13-14-15 novembre.

Nello stesso week end si è Corso lo slalom di Torano Castello che ha visto piazzarsi nella Classe A1400 Alfredo Mancaruso al Primo Posto mentre nel Le Bicilindriche GR5 ottimo secondo posto di Perri Massimo.

L’Ufficio Stampa New Generation Racing