La firma di Riolo sulla prima di Erice

Questo articolo è anche in formato audio

Il pilota palermitano su Stenger ha firmato il miglior tempo davanti a Caliceti e Massaglia sulle Osella.

Totò Riollo ha sferrato il preannunciato attacco sui 5.730 metri della 5^ MOnte Erice Storica e siglato un 3’18″55. Il driver palermitano della CST Sport sulla Stenger BMW ha aggredito il tracciato sul quale ha dovuto domare i tanti cavalli della biposto di 4° Raggruppamento curata dalla Barbaccia Motorsport.

Secondo tempo con un gap 2″78 il Bolognese Filippo Caliceti su Osella PA 9/90 BMW con cui è alla sua prima volta alla gara organizzata dall’Autmobile Club Trapani esiubito molto incisivo oltre che impegnato nel rush finale per aggiudicarsi il Tricolore di 4° Raggruppamento. Terza posizione per il piemontese MarioMassaglia, anche lui su Osella PA 9/90 BMW e altro protagonista della rincorsa la tricolore, entrambi alfieri della Bologna Squadra Corse.

Prime 6 posizioni nell’ipotetica classifica generale per le auto di 4° Raggruppamento con il palermitano Ciro Barbaccia appena sotto al podio con l’Osella PA 9/90, seguito da un sempre brillante Domenico Guagliardo, il driver e preparatore palermitano della RO Racing che ha portato in top five generale la Porsche 911 3.0. Seast piazza per Salvatore Vitale sulla Lucchini Alfa Romeo, primo della Sport Nazionale con i lcolori Catania Corse.

Maiuscola prestazione di Natale Mannino su Porsche 911 con cui il palermitano ha sbaragliato il 3° Raggruppamento, precedendo di 7 seocondi circa il padrone di casa Gaspare Piazza su Fiat X1/9 in versione Silohuette ed il reggiano Giuseppe Gallusi che con la sua Porsche è in corsa tricolore, ma paga la poca espeienza sul tracciato.

Giuliano Palmieri con il 10° tempo generale, si è imposto in 2° Raggruppamento al volante della Porsche 911, che il modenese ha scelto per affrontare le insidie del tracciato ericino, dove nella prima salita ha preceduto il aplermitano Matteo Adragna che ha domato l’irruenza della Porsche Carrera RS. Terza piazza per l’alfiere Squadra Piloti Senesi Massimo Fronza su BMW 2002. 

Arriva dall’Austria il vincitore provvisorio di 1° Raggruppamento, Harald Mossler sulla enercica Steyr Puch Bergspider, che ha tagliatoil traguardo a ridosso della top ten. Seconda piazza per il paermitano Angelo Diana su BMW 2002, seguito da Salvatore Mannino su Porsche 956.

La gara di Autostoriche ha perso alcuni protagoisti incappati nelle insidie della vigilia di prove.