Lo Slalom Città di Roccadaspide si tinge di tricolore

Il prossimo fine settimana lo spettacolo dei motori andrà in scena sulle strade della provincia di Salerno dove si correrà il sesto appuntamento dello Campionato Italiano Slalom. Al via della competizione che per la prima volta si fregia della validità tricolore tutti i migliori interpreti della specialità.

Meno di sette giorni al via dello Slalom Città di Roccadaspide che, giunto alla edizione numero otto, taglia l’importante traguardo del tricolore entrando nel Campionato Italiano Slalom.

L’appuntamento salernitano, il terzultimo di una stagione ricca e avvincente, vedrà confrontarsi lungo i quattro chilometri del tracciato di gara che dalla località Taverna di Fonte, attraversa la frazione Casalotti e si estende fino agli scacchi del borgo di Serra, i migliori interpreti della specialità. Tra i nomi più importanti non può mancare quello del molisano Fabio Emanuele, il vincitore della passata edizione e attuale leader di campionato, che incrocerà le ruote della sua Osella PA 9/90 con quella di Luigi Vinaccia, qui due volte il più veloce di tutti. Lo stesso numero di vittorie per il corregionale Salvatore Venanzio atteso sulla linea di partenza al volante della sua Radical SR4 nella corsa al titolo di campione italiano che lo vede in seconda posizione. Occhi puntati sul pluricampione italiano di velocità in salita Giuseppe D’Angelo, primo organizzatore di questo slalom ed oggi in testa al gruppo E1 del CIVM 2019 con la sua Black Mamba. A far bella compagnia alla compatta francese, le altre splendide vetture Sport firmate Samo Competition con Luigi Sambuco pronto a dare battaglia con la spettacolare Mega 27 1600 appena approntata.

Il programma della competizione, in scena su un percorso molto tecnico e veloce, prevede per sabato 7, dalle ore 15 alle 19.30, il prologo delle verifiche tecniche e sportive presso Distributore Repsol di Località Fonte di Roccadaspide (SA). Domenica 8 la parola passerà definitivamente ai motori: alle 9 la partenza della salita di ricognizione e alle 11 semaforo verde per il via della prima delle tre manches di gara.

X