Mancin si regala la vacanza sarda

Questo articolo è anche in formato audio

Il pilota di Rivà tornerà al via della Alghero – Scala Piccada, alla guida della rossa di Maranello, ricordando il successo che, nel 2019, lo condusse verso il titolo nel TIVM.

Rivà (RO), 14 Luglio 2021 – Galeotta fu la prima volta alla Cronoscalata Alghero – Scala Piccada, un evento capace di far innamorare un Michele Mancin che, seppure protagonista di un anno di transizione, non ha saputo resistere al fascino della prestigiosa salita sarda.

Il pilota di Rivà, reduce dal terzo posto ottenuto in quel di Verzegnis, tornerà ad affrontare quella striscia di asfalto che, nella stagione 2019, fu importante crocevia per la conquista del TIVM, zona nord, grazie al successo ottenuto all’epoca, primeggiando in classe GT Cup.

Ripartendo da quel ricordo, culmine di una stagione di esordio a dir poco brillante sulla rossa di Maranello, il polesano tornerà alla guida della Ferrari 458 Evo, messa a disposizione ed iscritta per i colori della scuderia patavina Gaetani Racing, qui presente anche con il proprio patron.

Ho bellissimi ricordi di questa salita” – racconta Mancin – “perchè ha significato un passaggio importante, nel 2019, per la conquista del TIVM in zona nord. Era la mia prima stagione con la Ferrari e su quattro gare avevamo ottenuto due vittorie, un secondo ed un terzo posto di classe. Come esordio chi se lo sarebbe mai aspettato? Io no di certo. Ma la salita di Alghero riporta alla mente anche un altro bel ricordo, quello del 2018 dove avevamo ottenuto la vittoria di classe, di gruppo A ed il titolo nel TIVM, sempre zona nord, con la Citroen Saxo gruppo A. Dire che sono legato a questa salita è poca cosa. È una gara vacanza per me, credo un po’ per tutti quelli che corrono qui, perchè siamo immersi in un paesaggio da favola. Come si fa a correre qui senza godersi un po’ il mare della Sardegna? Quest’anno il mio presidente, Luca Gaetani, smetterà i panni del team manager e si siederà anche lui al volante. Siamo carichi.”

Giunta a festeggiare la sua edizione numero sessanta la cronoscalata sarda, in programma dal 16 al 18 di Luglio, sarà valevole come sesto appuntamento per il Campionato Italiano Velocità Montagna e come terzo per il Trofeo Italiano Velocità Montagna, zona centro.

Quest’anno stiamo vivendo su gare spot” – sottolinea Mancin – “perchè gli impegni di lavoro stanno assorbendo gran parte del mio tempo ma ad Alghero non si poteva mancare. Quest’anno la salita non sarà valida per il TIVM zona nord e quindi non potremo sommare i punti presi a Verzegnis. Pazienza, cercheremo di dare il massimo sul risultato singolo.”

La buona conoscenza, del percorso che si snoda sulla strada statale 292, ed un curriculum che parla chiaro, vincitore di due classi in altrettante apparizioni, proiettano Mancin nella rosa dei candidati ai piani alti della GT Cup, in un classe che dovrebbe presentarsi numerosa.

Stando alle voci di corridoio” – conclude Mancin – “dovremmo essere in un buon numero di partenti e questo mi stimola ulteriormente perchè la competizione e la sfida sono il bello di questo sport. Qui si viaggia velocissimo, oltre ai duecento all’ora abbondanti. Ricordo una punta di duecentoventicinque con la Ferrari. Prevedo forti emozioni per il fine settimana.”