Memorial Barbetti a Mario Donnini al 56° Trofeo Luigi Fagioli

Questo articolo è anche in formato audio

Inizia con la consegna del riconoscimento al noto giornalista di “Autosprint” la settimana della prova umbra del CIVM il 1° agosto. In vista della gara, mercoledì la cerimonia durante una serata che ospiterà anche il già F.1 Arturo Merzario, che a Gubbio aveva a sua volta ricevuto il premio nel 2001

Gubbio (PG), 26 luglio 2021. La settimana del 56° Trofeo Luigi Fagioli, che si disputa a Gubbio nel weekend, inizia con l’annuncio della consegna del Memorial Angelo e Pietro Barbetti al noto giornalista di “Autosprint” Mario Donnini. Mentre le iscrizioni alla cronoscalata tricolore del 1° agosto si chiuderanno oggi (lunedì) a mezzanotte, l’evento si aprirà con la cerimonia del riconoscimento mercoledì al Park Hotel Ai Cappuccini nel contesto di una serata tutta a tema motoristico condivisa dal Rotary Club Gubbio e dal Comitato Eugubino Corse Automobilistiche, durante la quale si terrà anche una “conversazione libera” fra lo stesso Mario Donnini e Arturo Merzario. Proprio il pilota già F.1 e protagonista anche negli anni ruggenti delle corse endurance fu ospite a Gubbio quando fu lui a ricevere il Memorial Barbetti nel 2001.

Nell’albo d’oro del “Barbetti”, dedicato a due personaggi che tanto hanno rappresentato per Gubbio e il suo mondo sportivo, insieme a Merzario compaiono personalità del calibro di Mauro Forghieri, Clay Regazzoni, Giancarlo Minardi, Miki Biasion, Andrea Montermini, Emanuele Pirro, Pino D’Agostino e,-fra i giornalisti, Ezio Zermiani e la Redazione di Rai Sport rappresentata da Maurizio Losa. Il nome di Mario Donnini, giornalista umbro originario della vicina Gualdo Tadino, firma di “Autosprint” e “Motosprint” e apprezzato scrittore di libri a tema motorsport, si aggiunge dunque a una folta schiera di grandi personaggi dell’automobilismo nazionale e internazionale approdati a Gubbio per il riconoscimento.

Così ha commentato Donnini“Ho cominciato questo mestiere proprio con le corse in salita e proprio con Gubbio, che amo particolarmente perché ho iniziato a lavorare con piloti, colleghi e fotografi eugubini con i quali mi sento come un fratello. Che tutto torni da dove tutto è iniziato è un immenso piacere. E credo che sia bellissimo pensare che se da allora è passato del tempo per me un grande salto di qualità è stato fatto dal trofeo Fagioli. Trovarsi in qualche modo cambiati e ‘cresciuti’ dopo tutto questo tempo, e nel caso del Trofeo Fagioli attraverso un così grande salto di qualità, mi rende particolarmente orgoglioso. Sarà come tornare a casa da amici, oltre che un onore, per me sarà come una festa”.

Mercoledì la serata Rotary-CECA è prevista strettamente su invito per esigenze legate al contenimento della pandemia. Il programma del Trofeo proseguirà poi giovedì 29 alle ore 11.00 nella Sala Trecentesca di Palazzo Pretorio, sede del Comune di Gubbio, con la presentazione ufficiale dell’edizione 2021 ai media e agli appassionati. L’evento entrerà nel vivo venerdì con le operazioni di accredito e verifica presso il Convento di San Secondo, sede del quartier generale che ospita direzione gara, segreteria, centro accrediti e ufficio stampa. Sabato alle 9.30 il via alle prove ufficiali sui 4150 metri del percorso di gara che lungo la Strada Regionale 298 dalle porte di Gubbio sale fino a Madonna della Cima. Domenica 1° agosto dalle ore 9.00 gara 1 e a seguire gara 2 del 56° Trofeo Fagioli. L’evento è previsto “a porte chiuse” come da protocolli vigenti, ma sarà disponibile la diretta video a cura di ACI Sport con live streaming sui canali social del Campionato Italiano Velocità Montagna e sul nuovo canale ACI Sport TV, il 228 della piattaforma Sky.