Merli Campione Europeo 2019

Christian Merli è Campione Europeo della Montagna 2019. Nella 25ª edizione Ilirska Bistrica in Slovenia, 11° round Cem, il pilota della Scuderia Vimotorsport, al volante dell’Osella FA 30 Zytek LRM, è salito sul secondo gradino del podio alle spalle di Simone Faggioli in gara con la Norma M20 FC. Ha vinto il Gruppo E2 SS, le monoposto, e conquista così il titolo continentale a braccetto con il toscano, dominatore in Gruppo E2 SC. Ad oggi, Merli ha vinto l’assoluta in Francia, Austria, Portogallo, Spagna e Repubblica Ceca, mentre in Bondone, Slovacchia, Polonia, Svizzera e Slovenia s’è imposto Faggioli. Il pilota del Team Blue City Motorsport ha comunque ha dominato il Gruppo E2 SS in ogni gara. Netta parità. Cinque vittorie assolute a testa per i due big delle cronoscalate. A novembre, a Trento, Merli e Faggioli, riceveranno entrambi il premio Fia European Hill Climb Championship. È la prima volta che vedremo due campioni assoluti, ma sicuramente è stata una stagione combattuta fino all’ultimo metro. Ora i due piloti con 250 punti a testa debbono scartare un risultato e quindi non si presenteranno in Croazia.

Christian, cinque pari e titolo continentale
“Finalmente e siamo felicissimi. Abbiamo lottato contro un pluricampione e si conclude la stagione nei migliore dei modi. Per me, oggi, era importante conquistare la vittoria di Gruppo. Posso dire che è stata una stagione fantastica che si conclude pari merito con cinque vittorie a testa. Per la prima volta saranno premiati due vincitori ex equo e sono contento per tutta la squadra e gli sponsor”.

Le prove
Sabato mattina sul percorso lungo 5,010 chilometri, comanda il portacolori del Team Blue City Motorsport con Faggioli alle spalle staccato di 1”314. Nel 2° passaggio Christian allunga il passo ed il toscano della Norma lo segue a 2”173. Terza ricognizione e passa in vetta il francese Goeffry Schatz, al volante della Norma M20 FC, seguito da Faggioli che chiude in 2’00”788 e Merli terzo a 1”232 dal leader. Schatz però non è iscritto al Cem ed è trasparente ai fini della classifica, quindi il miglior tempo delle tre manche è per il toscano della Norma con il driver della Scuderia Vimotorsport a 1”055.

Gara 1
Faggioli sigla il nuovo record del tracciato in 1’57”469. Lo segue Schatz, mentre Merli è 3°, primo tra le monoposto, a 1”641.

Gara 2
Faggioli vince in 1’57”607 e Merli domina il Gruppo E2 SS.

Il podio CEM per somma di tempi
1°Faggioli (Norma M20 FC), 2° Merli (Osella FA30 Zytek LRM) a 3”859, 3°Lampert (Osella FA 30) a 11”266

Il calendario CEM
14/4 Col Saint Pierre (Francia) vincitore Merli, 28/4 Rechbergrennen (Austria) vincitore Merli, 12/5 Rampa Internacional da Falperra – Portogallo vincitore Merli, 19/5 Subida al Fito (Spagna) vincitore Merli, 2/6 Ecce Homo (Repubblica Ceca) vincitore Merli, 16/6 Glasbachrennen 2018 (Germania) vincitore Lampert, 7/7 Trento – Bondone (Italia) vincitore Faggioli, 21/7 Dobsinsky Kopec (Slovacchia) vincitore Faggioli, 28/7 Limanowa (Polonia) vincitore Faggioli, 18/8 Course de Côte de Saint Ursanne (Svizzera) vincitore Faggioli, 1/9 Bistrica (Slovenia) Vincitore Faggioli, 15/9 Buzetski Dani (Croazia).

Di Maurizio Frassoni

X