Merli vince ai FIA Hill Climb Masters 2021

Questo articolo è anche in formato audio

Migliaia di entusiasti fan portoghesi hanno percorso il tracciato di 3 km di Rampa da Falperra e hanno assistito a uno degli eventi più emozionanti del calendario della cronoscalata, con le medaglie decise nell’ultima corsa della giornata.

Christian Merli nella Osella FA30 Zytek n. 1 (Categoria 2 / D/E2-SS) ha vinto la medaglia d’oro al FIA Hill Climb Masters 2021 da aggiungere a quella vinta nel 2018 dopo una fantastica battaglia con Geoffrey Schatz e Simone Faggioli per la classifica generale onori.

La battaglia per gli onori di categoria e di gruppo ha infuriato su e giù per il campo, con la folla che ha risposto alle incredibili abilità di guida mostrate dai piloti, compresi gli applausi per la velocità al limite della Speedcar no67 GTR Suzuki del pilota francese Yves Tholi.

Nell’ultima run della giornata l’italiano Christian Merli ha segnato un 1’02.702 nella sua ultima run, ma la sua seconda run di 1’02.033 è stata quella che contava. Simone Faggioli ha conquistato la medaglia d’argento con un 1’02.605 nella sua ultima run nella Norma M20 FC Zytek (Categoria 2 / E2-SC), con Petr Trnka nella Norma M20 FC Mugen n. 9 (Categoria 2 / E2-SC) la medaglia di bronzo.

?

La medaglia d’oro nella categoria 4 è andata al n°40 NP01-2 Oreca (Categoria 4 / OpSC) di Geoffrey Schatz, che una volta ha migliorato il suo tempo con un fenomenale 1’02.392 nella sua ultima run.

Il pilota francese ha concluso con 1,1 secondi di vantaggio sul DJ Firestorm Cosworth n.42 (Categoria 4 / Open SS) di Alex Summers, il britannico ha segnato 1’03.523, 0,5 secondi davanti al suo precedente record per aggiudicarsi la medaglia d’argento, con il Gould GR59 n.41 Anche M Cosworth (Categoria 4 / Open SS) di Wallace Menzies migliora a 1’04,806 ottenendo il bronzo.

?

La Mercedes-Benz SLK 340 n.75 di Reto Meisel (Categoria 3 / OpTCGT) ha vinto la medaglia d’oro nella Categoria 3, facendo registrare il suo miglior tempo del fine settimana nella sua ultima manche, 1’14.269.

La battaglia per le medaglie d’argento e di bronzo si è decisa a favore di Damien Bradley sulla Subaru Legacy n°142 (Categoria 3/OpTCGT), il pilota britannico ha messo a segno il suo miglior tempo del weekend di gran lunga, l’1m26.382 al suo terzo corri ben 2,5 secondi più veloce del suo record precedente.

Sarah Bernard ha conquistato la medaglia di bronzo nella Seat Leon Cup Racer Mk3 n°140 (Categoria 3 / OpTCGT), 1m26.382 alla sua terza manche di 0,027 secondi più lenta del suo miglior tempo di 1m27.411 in Gara 2.

?

Nella categoria 1 le medaglie sono state decise nella corsa finale, in stile drammatico.

Dopo essere stato in testa nelle prime due gare, Daniel Stawiarski sulla Mitsubishi Lancer Evo IX n.80 (Categoria 1 / Gruppo 1) ha migliorato il suo miglior tempo di un decimo di secondo a 1’14.709, ma non è stato sufficiente per assicurarsi la medaglia d’oro.

Szymon Lukaszczyk sulla Mitsubishi Lancer Evo V n°79 (Categoria 1 / Gruppo 1) ha mantenuto la sua corsa migliore fino all’ultimo e ha registrato un 1’14.267 per prendere l’oro.

Anche Michal Ratajczyk è andato più veloce nella Mitsubishi Lancer Evo X RS no77 (Categoria 1 / Gruppo 2) con un 1’14.458 per prendere l’argento e spingere Stawiarski nella posizione della medaglia di bronzo e completare un podio tutto polacco con i compagni di squadra divisi da 0,442 secondi.

?

La Coppa delle Nazioni è stata vinta dalla Francia con un distacco di 0,177, la Slovacchia al secondo posto con 0,256 e il Belgio al terzo con 0,568.

Il pilota Under 25 vincitore è stato l’italiano Luigi Fazzino su Osella PA2000 Peugeot n.7 (Categoria 2 / E2-SC) con il miglior tempo di 1m08.950, davanti all’irlandese Robert Dwane su Suzuki OMS 25 n.53 (Categoria 4 / OpSS).

La pilota femminile più veloce al FIA Hill Climb Masters 2021 della britannica Olivia Cooper nella n. 56 Force TA Suzuki (categoria 4 / OpSS), che ha preceduto l’italiana Martina Raiti nella n. 33 Osella PA21 J Honda (categoria 2 / CN) e Sarah Bernhard dalla Francia nella Seat Leon Cup Racer Mk3 n.140 (Categoria 3 / OpTCGT).


CLICK HERE
 for the overall Result from the 2021 FIA Hill Climb Masters

CLICK HERE for the result for the Nations Cup

Christian Merli (ITA) – Vincitore Categoria 2

no1 Osella FA30 Zytek (Categoria 2 / D/E2-SS)

“Sono molto felice di vincere qui questo fine settimana a Braga. Non mi aspettavo di ottenere questa vittoria qui perché Geoffrey Schatz è molto veloce, ma abbiamo avuto una buona macchina e un buon tempo. Vincere di nuovo il FIA Hill Climb Masters è molto importante perché i migliori piloti sono qui ed è un piacere vincere questo evento. Sono molto, molto felice per questa vittoria”.

Geoffrey Schatz (FRA) – Vincitore Categoria 4

no40 NP01-2 Oreca (Categoria 4 / OpSC)

“Questa è la mia prima volta qui, quindi non mi aspettavo nulla e volevo solo fare del mio meglio. Questa è una traccia fantastica e le persone sono incredibili, pazze e divertenti; l’ambiente è molto particolare. Abbiamo dovuto lavorare molto per trovare un buon assetto, per capire la pista. Ho provato diversi tipi di gomme e oggi abbiamo trovato un buon compromesso.

“Christian (Merli) e Simone (Faggioli) e così talentuosi e veloci. Ho fatto del mio meglio ed è un weekend incredibile con questo e vincendo la Coppa delle Nazioni. Semplicemente fantastico!”

Reto Maisel (CHE) – Vincitore Categoria 3

no75 Mercedes-Benz SLK 340 (Categoria 3 / OpTCGT)

“È stato fantastico. Il Master è uno dei migliori. No, è il migliore, è semplicemente fantastico. Questa è la mia terza volta qui a Braga, un percorso breve ma comunque buono. Una delle Mitsubishi di categoria 1 è andata due millesimi più veloce di me, il che è un po’ fastidioso, ma va bene. Non corro da due anni e mezzo dopo un brutto incidente e ora devo imparare a guidare la macchina passo dopo passo. Se avessi fatto dieci gare quest’anno sarei stato un po’ più veloce ma sono davvero contento di questo risultato”.

Szymon Lukaszczyk (POL) – Vincitore Categoria 1

no79 Mitsubishi Lancer Evo V (Categoria 1 / Gruppo 1)

“E’ stata un’esperienza molto bella, essere qui e vincere qui. È un posto bellissimo con spettatori fantastici. Per me questo evento è uno dei successi di questo sport. Essere qui sul podio con i miei compagni di squadra è fantastico. Abbiamo auto e piloti davvero veloci”.

Jean-Marc Roger – Capitano di Francia

Squadra vincitrice della Coppa delle Nazioni

“È stato un weekend fantastico con una squadra eccezionale. Sono molto felice di guidare questa squadra ma non ho fatto molto, questo è merito dei piloti e sono molto orgoglioso di ciò che è stato raggiunto. La squadra francese ha fatto un’ottima gara con buoni risultati nelle due categorie e con podi, quindi siamo molto felici di aver vinto la Coppa delle Nazioni”.