Mezzacasa si gioca il TIVM a Cividale

Questo articolo è anche in formato audio

Ultimo appuntamento con il Trofeo Italiano Velocità Montagna, in zona nord, ed il pilota di La Valle Agordina, portacolori di Xmotors Team, vuole tingere di tricolore il suo 2021.

Maser (TV), 29 Settembre 2021 – Una lunga stagione da protagonista, quella vissuta sino a questo momento da Denis Mezzacasa mentre alla sua porta bussa l’ultimo atto del Trofeo Italiano Velocità Montagna, in zona nord, ovvero la Cronoscalata Cividale – Castelmonte.

Reduce dall’ennesimo podio, sul filo di lana, sulle strade casalinghe di Pedavena, il portacolori di Xmotors Team è pronto a gettare il cuore oltre l’ostacolo, sui chilometri finali di questo 2021.

Scorrendo la classifica della serie ACI Sport il pilota di La Valle Agordina, nella lotta diretta con Pedrotti in classe E2SS2000, potrà gestire quindici punti e mezzo di margine, permettendosi una condotta di gara più votata alla strategia che al cercare il risultato pieno in Friuli.

Il principale motivo per tenere alta la guardia arriva dalla provvisoria del gruppo E2SS, l’alfiere della scuderia di Maser sarà chiamato a difendere il quarto posto assoluto dagli attacchi di una concorrenza che cercherà di fargli sentire il proprio fiato sul collo, per tutto il weekend.

Intatte anche le possibilità di scalare ulteriori caselle nella generale, dall’attuale settima piazza.

Ultima gara del TIVM” – racconta Mezzacasa – “e ci presentiamo con quindici punti e mezzo di vantaggio su Pedrotti. Arrivare all’ultima gara con un buon margine, da primi in campionato, è sicuramente meglio che trovarsi a rincorrere. Dobbiamo soltanto cercare di controllare il nostro avversario a distanza, non siamo obbligati a cercare la vittoria a tutti i costi. Dobbiamo soltanto puntare a portare a casa quei punti che ci permetteranno di chiudere il nostro campionato.”

Una trasferta spesso stregata, quella di Cividale, per Mezzacasa, impegnato a scacciare i fantasmi di un passato che lo ha sempre visto bersaglio privilegiato della dea bendata.

Sono un po’ perplesso” – sottolinea Mezzacasa – “perchè Cividale è sempre stata una gara sfortunata per me. L’ultima volta che ho corso cui con la Clio si è rotto il motore mentre con la formula, due anni fa, mi sono fermato, a fine di gara 1, per un guasto all’acceleratore.”

Da Venerdì 1 a Domenica 3 Ottobre al via della salita friulana anche gli attori della serie slovena e di quella austriaca, mine vaganti in grado di recitare il ruolo di giudice della sfida.

Il percorso rimane invariato, articolandosi come da tradizione sulla strada provinciale di Castelmonte, partendo in località Carraria a Cividale e proseguendo in direzione del comune di Prepotto, percorrendo poco più di sei chilometri che decreteranno vincitori e vinti.

Mezzacasa, a bordo della Formula Renault 2000 curata dal team Aralla, è pronto alla battaglia.

Abbiamo lavorato molto sul setup” – conclude Mezzacasa – “perchè questa salita ricorda più un rally che una cronoscalata. Tratti in discesa e molto sconnessi, qui si spancia tanto con la formula, richiedono una configurazione diversa rispetto al solito. Speriamo in un meteo clemente anche se qui non ci sono mai state temperature elevate. Dovremo correre con gomme morbide, non le mie preferite perchè tendo a rovinarle. Ci siamo quasi, avanti tutta.”