Oltre 70 i piloti al 16^ Slalom di Bagaldi

Bagaladi – Semafori spenti per la sedicesima edizione dello slalom di Bagaladi che si svolgerà domenica prossima nel bellissimo borgo che domina la vallata del Tuccio. Nei giorni scorsi, infatti, sono stati completati i lavori di messa in sicurezza della Strada Provinciale n.3 su cui si svolgerà la manifestazione. Grazie all’encomiabile impegno della Città Metropolitana di Reggio Calabria, ente proprietario della suddetta strada, sono stati riasfaltati ampi tratti del percorso, in maniera tale da poter disputare la gara nelle migliori condizioni possibili.
Tutto è pronto, quindi, per accogliere gli oltre settanta piloti che si presenteranno nella cittadina jonica già nella giornata di sabato. Il 12 ottobre, infatti, in piazza della Libertà avranno luogo le verifiche tecniche e sportive, durante le quali l’Associazione Commercianti di Bagaladi presieduta da Carmelo Sgrò provvederà ad omaggiare a ciascun pilota un ticket valido per la consumazione della cena, che sarà preparata a cura dell’associazione stessa. Sabato sera, inoltre, piloti ed appassionati saranno allietati dal concerto dei Faber Quartet – De Andrè Tribute, che si svolgerà nella stessa piazza.
Domenica 13 ottobre, invece, avrà luogo la gara organizzata dalla Scuderia Aspromonte presieduta da Lello Pirino su un percorso intervallato da 9 barriere di rallentamento, la cui partenza sarà situata nel comune di San Lorenzo, circa 400 metri prima rispetto al ponte che attraversa la fiumara del Tuccio, mentre l’arrivo è previsto all’interno del paese di Bagaladi. L’allestimento del percorso sarà curato dal Team Palikè di Nicola Cirrito, mentre il cronometraggio sarà gestito dalla palermitana Kronotek di Franco Caleca. Sarà molto qualificato e caratterizzato da pluriennale esperienza nel settore lo staff inviato da Aci Sport per gestire l’evento: Direttore di Gara, infatti, sarà il castrovillarese Massimo Minasi, mentre Giudice Unico delegato dalla stessa Aci Sport sarà Domenico Plutino e Delegato Tecnico Giuseppe Crea. Alle ore 9 è prevista una sfilata di Ferrari del club reggino dedicato al Cavallino Rampante presieduto da Natale Romeo. La competizione vera e propria, invece, partirà alle ore 10 e prevede una manche di ricognizione del tracciato e successivamente tre manche di gara. Al termine della manifestazione agonistica, nella stessa piazza della Libertà, si svolgerà la cerimonia di premiazione.
Dopo qualche anno di stop, pertanto, rientra in grande stile la Scuderia Aspromonte, storica compagine associativa fondata nel lontano 1952, che si pregia di essere la più antica scuderia ancora in attività sull’intero territorio nazionale. Anche per lo slalom di Bagaladi si tratta di un atteso rientro, dal momento che la competizione jonica, una delle prime nel suo genere organizzate in provincia di Reggio Calabria, mancava dai calendari agonistici ormai da ben 9 anni. Tra gli oltre settanta piloti che prenderanno parte all’evento spicca il nome di Gaetano Piria. Lo scillese volante, infatti, si è aggiudicato ininterrottamente le ultime quattro edizioni della gara di Bagaladi e, pertanto, si candida di diritto come uno dei maggiori accreditati al successo anche nell’edizione di quest’anno. A rendergli la vita difficile, tuttavia, ci penserà l’etneo Mimmo Polizzi, vero e proprio fuoriclasse delle gare a birilli, che porterà in gara la sua stratosferica Elia Avrio. Con altri esemplari della barchetta costruita a Simeri Crichi, inoltre, saranno al via i siracusani Salvatore Gentile e Domenico Giangrande ed il bagnarese Carmelo Barbaro, mentre si schiererà ai nastri di partenza con la consueta Ermolli l’astro nascente del motorismo regionale Gaetano Rechichi. Su una bellissima Osella disputerà la gara il cosentino Eugenio Scalercio, mentre su Radical correranno il catanzarese Nicola Almirante ed il messinese Giovanni Greco.
Tra le vetture turismo spicca la presenza del fuoriclasse catanese Antonio Fiore, che ritornerà a correre a Bagaladi con una strepitosa Autobianchi A112 dopo ben 12 anni di assenza, mentre sarà tutta da seguire la lotta in classe A 1400, nella quale si sfideranno il campione pellarese Carmelo Scaramozzino e l’idolo locale Bruno Fallara. Al via, per una sfida tutta in famiglia, ci sarà anche il fratello Agostino con la sua strepitosa Fiat 127 e il nipote Giovanni Priolo, unico vero bagaladese in gara, che si schiererà al volante di una bellissima Peugeot 106.

Demetrio Vilardi
Addetto Stampa Scuderia Aspromonte

X