Oltre 90 iscritti al 26° Slalom Città di Misilmeri. Sabato spazio ai preliminari

Questo articolo è anche in formato audio

La prima tra le tre manche scatterà domenica alle 9.00 in punto. Favori del pronostico per le Radical SR4 Suzuki dei trapanesi Virgilio e Incammisa nonché per la Formula Gloria del mazarese Arresta. La kermesse è promossa dalla Misilmeri Racing, con il supporto del Team Palikè Palermo. Prova decisiva per la Coppa AciSport 5a zona, ma tappa pure per Campionato siciliano e Challenge Palikè. Giovanni Lo Franco, assessore comunale allo Sport: ‘Il rombo dei motori a Misilmeri, ennesimo segnale positivo che ci porta giorno dopo giorno verso la normalità’

Misilmeri, 04 novembre – Sono oltre 90 gli iscritti al 26° Slalom Città di Misilmeri, decima ed ultima prova per il 2021 della Coppa AciSport 5a zona Sicilia, ventunesimo appuntamento stagionale con il Campionato Siciliano della specialità (a coefficiente 1,2), quarta tappa per il 22° Challenge Palikè Slalom. La competizione (che torna dopo un anno di assenza dal panorama motoristico nazionale) si svolgerà sabato 6 (operazioni preliminari al Comune) e domenica 7 novembre (gara, tre manche cronometrate) ed è promossa nella cittadina a vocazione agricola a 20 km da Palermo dalla Misilmeri Racing cara al presidente Giuseppe Bonanno, cui si affianca il Team Palikè Palermo (rappresentato a sua volta da Anna Maria Lanzarone, Nicola, Dario, Roberto e Alice Cirrito, con il supporto di Michela Merlino e Matteo Cuccia).
Il patrocinio al 26° Slalom Città di Misilmeri è assicurato dalla locale Amministrazione comunale, coordinata dal sindaco Rosario Rizzolo e dall’assessore allo Sport Giovanni Lo Franco. Del Comitato organizzatore, oltre al citato presidente Giuseppe Bonanno, fanno parte Marco Bonanno, Gaetano Stadarelli, Antonio Merendino, Andrea Lo Burgio, Paolo Sole e Nicola Lo Burgio. Tre gli sponsor ufficiali della manifestazione, il Supermercato Conad Amato di Misilmeri, la Quadrifoglio auto di Ciro Li Causi a Mezzojuso (PA) e la GRB Autocarrozzeria, di Belmonte Mezzagno (PA).
Piuttosto ricco in termini qualitativi il “roster” dei piloti che hanno espresso il loro gradimento per la sfida tra i birilli allestita nel Palermitano. Favori del pronostico per le due Radical SR4 Suzuki affidate al veloce trapanese (di Buseto Palizzolo) Giuseppe Virgilio ed al “veterano” di tante “battaglie” sportive, trapanese pure lui (ma di Custonaci), Nicolò Incammisa. Il primo, rientrato con una certa costanza in questo finale di stagione, è recente 3° assoluto nello Slalom Città di Alcamo Monte Bonifato disputato domenica, sempre al volante della barchetta inglese in versione E2 SC1400, curata dal fratello Antonio, per i colori della Trapani Corse. Incammisa (che da par suo testerà la sua SR4 Suzuki in versione 1600 c.c.), si è aggiudicato quest’anno lo slalom di casa, pertanto a Custonaci, in veste di presidente della stessa Trapani Corse.
Tra i favoriti in senso assoluto, come non considerare poi il mazarese “figlio d’arte” Totò Arresta, lanciatissimo in quest’ultima parte di stagione agonistica dopo il suo successo nel citato Slalom Città di Alcamo e sempre più a suo agio nell’abitacolo dell’agile Formula Gloria B5 Evo Suzuki della Trapani Corse, ma assemblata dalla Ingardia Corse per la classe E2 SS1150. Tra i numerosi “outsider” va annoverato pure il pilota di casa Sebastiano Visconti, che proverà ad inserirsi a podio con la sua monoposto Ghipard Ghi008 Suzuki “targata” Misilmeri Racing, sempre in E2 SS1150.
Allo Slalom Città di Misilmeri numero 26 è abbinato il Memorial “Luca Cerniglia”, in ricordo del ventitreenne pilota locale, tra i maggiori promotori dello sport dell’automobile in paese, scomparso tragicamente cinque anni fa, a causa di un incidente stradale “non agonistico”, ironia della sorte, accaduto proprio lungo il percorso di gara. Per l’occasione, la Fiat 126 Suzuki pilotata a suo tempo da Cerniglia verrà fatta sostare per alcuni minuti prima del via alla competizione nel punto esatto dove si è verificato il tragico incidente, in segno di suffragio. Il papà di Luca, Filippo, ha altresì annunciato di voler tornare ad indossare tuta e casco, per la prima volta da quel tragico giorno, sulla stessa Fiat 126 Suzuki.
Nel corso del weekend dedicato allo Slalom Città di Misilmeri sarà inoltre ricordata la figura di Franco Colosi, pilota, direttore di gara e presidente dell’Automobil Club Reggio Calabria e della scuderia reggina Aspromonte, anche lui scomparso di recente.
Il grande entusiasmo che anima gli appassionati di motori locali viene ribadito da Giovanni Lo Franco, assessore allo sport del Comune di Misilmeri: “È bello sentire nuovamente a Misilmeri il rombo dei motori. È l’ennesimo positivo segnale che ci riporta, giorno dopo giorno, verso la normalità. La tradizione motoristica misilmerese ha origini molto lontane, oggi degnamente rappresentate da un presidente e da un direttivo che non lesinano impegno e passione per la migliore riuscita dei loro eventi. I motori a Misilmeri sono davvero in buone mani e noi, come amministrazione comunale, non faremo mai mancare il nostro aiuto e il nostro sostegno. Ad maiora semper”.
Ma i riflettori, al 26° Slalom Città di Misilmeri, non saranno soltanto puntati sulla lotta per la vittoria assoluta. Non mancherà infatti la competizione per la “palma” di miglior pilota locale. Oltre ai citati Cerniglia e Visconti, hanno “marcato” la presenza nella gara di casa Rosario Rattenuti (Peugeot 106 Gti), Francesco Morici (Fiat Cinquecento Sporting), Francesco (Fiat 600 Abarth) e Gianfranco Barbaccia (Fiat 126 Proto), padre e figlio, l’Under 23 Giuseppe Lo Bue (Fiat Seicento Sporting), Nicola Lo Burgio (Fiat 500) e Giusto Giordano (Fiat 500 Yamaha Silhouette), tanto per citarne alcuni. In gara anche il plurititolato marsalese Salvatore Giacalone (con la Peugeot 106 Gti 16v, Omega a.s.d.), l’altrettanto titolato trapanese Giuseppe Perniciaro (106 Gti 16v, Drepanum Corse), il rallysta palermitano Alessio Spiaggia (Renault Clio Williams, Misilmeri Racing), quindi il “veterano” e veloce specialista messinese (di Novara di Sicilia) Alfredo Giamboi, con l’”eterna” Fiat X1/9 ed il trapanese Emanuele Campo, leader dello Challenge Palikè (dopo tre prove), al volante della sua Fiat 126 Proto, Drepanum Corse.
Unica presenza in ‘quota rosa’ (ma di grande qualità) la velocissima messinese (risiede a Terme Vigliatore) Angelica Giamboi, su Fiat X1/9. Tra le Autostoriche, occhio alla performante Bmw M3 (pilotata dal rallysta cesenate Simone Campedelli nel Rallylegend a San Marino) affidata al palermitano Salvatore Battaglia ed alla Volkswagen Golf Gti dell’altro rallysta palermitano Alfredo Gippetto, reduce dal Rally Costa Smeralda.
Il 26° Slalom Città di Misilmeri si svolgerà come prassi attuale nel pieno rispetto delle disposizioni governative e del protocollo sanitario emanato da AciSport in materia di contrasto alla diffusione del contagio da “Covid-19”. Le operazioni preliminari, con Centro accrediti sportivi e tecnici, saranno ospiti sabato 6 novembre per la prima volta nei locali del Municipio di Misilmeri, in piazza Comitato 26, “cuore” della cittadina del Palermitano, dalle 15.00 alle 19.00. I motori delle vetture ammesse alla gara si accenderanno nel loro confronto con il cronometro domenica 7 novembre, con la prima tra le tre manche competitive prevista alle 9.00 (non viene svolta la salita di ricognizione del tracciato).
La kermesse automobilistica sarà articolata lungo un segmento di gara della lunghezza di poco meno di 3 km (riasfaltato nel tratto iniziale, 500 metri) ricavato lungo la s.p. 38 “Misilmeri-Belmonte Mezzagno” per Piano Stoppa. Lo “start” è individuato in prossimità di Misilmeri, all’altezza del tratto finale di via Roma. L’arrivo è invece collocato 2,990 km più avanti, nei pressi della contrada Piano Stoppa, non prima che le vetture in corsa abbiano attraversato le vie P1 e Crispino Vicari, per poi arrestare la propria marcia in un “parking” in contrada Piano Stoppa (a circa 350 metri dall’arrivo), area deputata dagli organizzatori ad ospitare il parco chiuso, alla conclusione delle ostilità sportive.
Quattordici le postazioni di rallentamento per i concorrenti con i classici birilli, dislocate lungo il tracciato. Il transito veicolare nella zona sarà chiuso dalla direzione di gara (coordinata dal calabrese, di Castrovillari, Massimo Minasi) a partire dalle 7.30 di domenica 7 novembre. La premiazione, ad apertura di parco chiuso, sarà da quest’anno ospite nei locali dell’impianto sportivo “Seven Stars”, sempre in località Piano Stoppa.
Ulteriori informazioni ed altre curiosità sul 26° Slalom Città di Misilmeri potranno essere facilmente reperite da addetti ai lavori e semplici appassionati sul sito internet ufficiale: http://www.palike.it/slmisilmeri.html, o su Facebook: www.facebook.com/nicola.palike e www.facebook.com/slalommisilmeri. Ancora su Twitter, al link: @FlavioLipani, infine su Linkedin, al medesimo indirizzo.