Ottime prestazioni per la Scuderia Vesuvio alle Svolte di Popoli

Questo articolo è anche in formato audio

Alla classicissima cronoscalata SVOLTE DI POPOLI, terza prova del Campionato Italiano Velocità Montagna, il fiorentino Simone Faggioli si porta sul gradino più alto del podio con la sua Norma M20 FC 3000, secondo il rivale di sempre Cristian Merli con Domenico Cubeda terzo entrambi su Osella FA 30 3000.
Il nostro Franco Caruso al volante della Nova NP01 è sesto nella classifica assoluta e secondo nella classe 3000, mentre le noie elettriche ad un sensore sul motore dell’Osella, costringono Piero Nappi ad una prima manche molto faticata ed al successivo forfait in gara 2. Stessa sorte per Giuseppe Lo Sapio su Osella PA21 CN 2000 che completa solo la prima salita di gara.
Buon primo posto per NIVOLA nella E2SS 2000 con la Lola Dome F3 della Dalmazia Motorsport.
Ottimo rientro in CIVM per Francesco Ferragina, che nonostante è ostacolato in entrambe le manche dal pilota che gli partiva d’avanti, coglie un buon terzo posto con la sua Elia Avrio St09 nella E2SC 1600.
Stratosferico è stato il driver vesuviano Giuseppe Eldino che con la Peugeot 106 16v vince la combattutissima classe E1 ITA 1600 mettendosi alle spalle diverse vetture con potenze superiori.
Grande è la soddisfazione per Giovanni Loffredo che dopo un 2°posto in gara 1 per pochi decimi, conduce la Mini Cooper JCW Disel dell’AC RACING alla vittoria con record nella seconda manche.
Ancora podio per Gabriele Mauro, terzo in GT CUP con la sua favolosa Porsche 997.
Nella categoria Velocità Autostoriche vittoria in G1 per l’agerolese Carlo Mascolo e la sua preziosa Fiat Giannini 590.
Nelle bicilindriche del Campionato Italiano dove a vincere è l’extraterrestre siciliano Andrea Currenti, i nostri portacolori sono tutti in top ten, con Mirko Paletta 3°, Johnny D’Agostino 4°, Luigi D’Aprea 5°a seguire Francesco Mascolo, Rodolfo Fusco , Primo Di Cola e Giuseppe Guarnieri.
Prendono punti preziosi per lo CHALLENGE NAZIONALE ASSOMINICAR i nostri Mirko Paletta, Luigi D’Aprea, Francesco Mascolo, Rodolfo Fusco, Johnny D’ Agostino, Primo Di Cola e Giuseppe Guarnieri in gruppo 5.
Si conferma leader di gruppo 2 il calabro Ivan L’Arocca.