Semaforo verde per la 32^ Bologna Raticosa

Questo articolo è anche in formato audio

Scatta la prima prova del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche

E’ appena scattata la prima manche della 32^ Bologna Raticosa, gara d’esordio del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche CIVSA di scena questo fine settimana tra Pianoro Vecchio e Livergnano nel Bolognese. La gara che vede cento piloti al via è organizzata dalla Scuderia Bologna Squadra Corse presieduta da Francesco Amante. Tutti presenti gli habituè del campionato che non hanno voluto mancare al ritorno sulle vetture da corsa dopo i mesi di incertezze dovuti all’emergenza pandemica in corso. La gara si svolge con il massimo delle accortezze previste dalle direttive ministeriali e da quelle della federazione. Si svolge pertanto senza pubblico e con tutte le misure anticovid. Dopo la parata delle vetture di particolare pregio che aprono di fatto il percorso alle ostilità agonistiche, il direttore di Gara Mauro Zambelli ha dato lo Start ufficiale con la prima delle due manches di gara, al termine delle quali verrà stilata la classifica finale cui seguirà la cerimonia di premiazione in programma nell’Area Paddock a Musiano. Di assoluto rispetto il parco partenti che si daranno battaglia lungo 6.210 metri del percorso che si snoda tra i comuni di Pianoro Vecchio e Livergnano sulla ex strada Statale 65. Il percorso che presenta un dislivello, tra partenza e arrivo, di mt. 348,4 e una pendenza media del 5,61% è ritenuto uno dei più affascinanti del campionato perché presenta tratti molto guidati che mettono a dura prova le abilità di guida dei piloti e l’efficienza delle vetture. Il circus piange la scomparsa di uno tra i suoi piloti più rappresentativi quali era Uberto Bonucci, pilota senese dalla grandissima esperienza, apprezzato tanto per le sue doti velocistiche quanto per il suo carico di umanità ed empatia prematuramente scomparso nelle scorse settimane. A Bonucci sarà tributato un minuto di silenzio prima dell’inizio della cerimonia di premiazione. Tutte le informazioni sono come sempre disponibili sul sito www.acisport.it