Soddisfazioni a metà per la SCS a Gubbio

Resoconto degli alfieri di scuderia nel weekend eugubino tra alti e bassi.

Si è conclusa domenica 25 agosto la 54^ edizione del Trofeo Luigi Fagioli, nona tappa di CIVM e prova di TIVM Nord/Sud, svolta sui veloci 4.150m che dalla Gola del Bottaccione portano a Madonna della Cima. La gara, che vedeva al via oltre 280 vetture tra storiche e moderne, ha visto svettare nella classifica assoluta il trentino di Vimotorsport Christian Merli, su Osella FA30, davanti a Simone Faggioli e Denny Zardo, sulle Norma M20 FC.

Tra i tantissimi driver al via di questa “Montecarlo delle Salite”, ben tre i nostri portacolori presenti per battagliare nelle varie classi.

Tra le performanti vetture sovralimentate della classe RSTB 1.6 Plus, secondo posto in Gara1 e primo posto sul bagnato in Gara2 per il gommista volante Vito Tagliente, sulla Mini Cooper JCW, che per somma di tempi porta a casa la vittoria di gruppo e di classe, rinsaldando la leadership in campionato, prima delle tre finali.

In RS TurboCup2, buona prestazione del giovane figlio d’arte Vanni Tagliente, su Peugeot 308 THP, che conquista la vittoria di classe dopo un secondo posto in Gara1, portando a casa altri punti fondamentali per il tricolore.

“In RS 1.4, sfortunato il rientro nelle corse dopo mesi di stop per Teo Furleo, al volante della Peugeot 106 Rallye curata da Catapano, che ha avuto sin dalla prima prova di sabato problemi meccanici con la vettura, rischiando anche di sbattere in Gara1 nel tratto più veloce del percorso, non partito poi in Gara2.

Ora il CIVM prosegue il suo cammino in Sicilia, in terra di Trapani, per la prima delle tre finali con coefficiente 1.5, alla 61^ Monte Erice.

Comunicato Leonardo Di Bari

Ph Giuseppe Carrone

X