Speed Motors, 54^ Trofeo Luigi Fagioli: le prove delle vetture storiche

PROVE UFFICIALI DELLA 21ESIMA COPPA CITTA’ DI GUBBIO: FRA LE STORICHE, ADOLFO BOTTURA PARTE IN “POLE” CON I MIGLIORI TEMPI AL VOLANTE DELL’OSELLA PA 9 84/90. ERIC NICCHI HA PER OBIETTIVO IL PRIMO POSTO DI CLASSE CON L’ALFA ROMEO GIULIA NEL II RAGGRUPPAMENTO.

GUBBIO – Adolfo Bottura “prenota” l’assoluto fra le storiche nella 21esima edizione della coppa “Città di Gubbio”, affiancata alla 54esima edizione del trofeo “Luigi Fagioli”. Il 57enne trentino della Speed Motor, al volante della Osella Pa 9 84/90, ha fatto registrare il miglior riscontro cronometrico di categoria nelle prove ufficiali della cronoscalata umbra, coprendo i 4150 metri del tracciato in 2’04”64 e poi nel pomeriggio in 2’02”30, con un buon margine di vantaggio sulla March 783 di Antonio Angiolani. “L’Osella è a posto sotto ogni profilo: motore, rapporti e assetto – ha dichiarato un Bottura visibilmente soddisfatto – e con essa qui a Gubbio mi sono trovato subito a mio agio. Mi auguro soltanto che domani torni il bel tempo: salire due volte con il fondo stradale asciutto sarebbe davvero l’ideale per aggiudicarsi il trofeo delle storiche”. Bene anche l’eugubino Eric Nicchi, al suo rientro dopo tre anni pieni di assenza: la sua Alfa Romeo Giulia è in testa alla classe T 1300 del II Raggruppamento con i tempi di 2’43”65 e di 2’44”53. Tutti responsi che dovranno trovare conferma domenica 25 agosto, con la partenza della prima manche anticipata alle 9 e quella della seconda prevista per le 13.30.

Ufficio stampa
Claudio Roselli

Scuderia Speed Motor
www.scuderiaspeedmotor.it

X