Tricolore Auto Storiche nuovamente europeo alla Coppa del Chianti Classico

Questo articolo è anche in formato audio

La gara senese intitolata a Uberto Bonucci è ottavo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche che incontra la serie continentale dopo il Sestriere

La 42^ Coppa del Chianti Classico e 158 iscritti sono pronti per dare vita a questa gara che rappresenta per piloti e preparatori un punto di riferimento nelle competizioni in salita riservate alle Autostoriche con la validità per FIA Hill Climb Championship, per il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche, per lo Challenge Salita Piloti Autostoriche e per il trofeo Toscano Velocità Montagna e per il FIA HHC Nations Cup Il fascino del Chianti tra vigne ed ulivi, lo splendido paesaggio conosciuto in tutto il mondo unito al percorso di gara tecnico ed impegnativo, sono il biglietto da visita di questa gara che ogni anno vede alla partenza piloti provenienti da tutto il territorio nazionale e da molti paesi Europei pronti a darsi battaglia negli 8 chilometri che dal Molino di Quercegrossa portano a Castellina in Chianti.

La Chianti Cup Racing organizzatrice della competizione ha predisposto quanto necessario per dare ai piloti il massimo della sicurezza ed al pubblico la possibilità di assistere, nel rispetto delle normative vigenti Covid sul distanziamento, ad una gara che non mancherà di appassionare per i risultati tecnici e l’occasione di vedere auto che hanno fatto la storia sportiva dell’automobilismo mondiale. Domenica 26 settembre una parata di auto che rappresentano la storia dell’automobilismo precederà la gara. Venerdì 25 le verifiche sportive e tecniche dalle ore 12,30 alle ore 19,30 con proseguimento Sabato dalle ore 8,00 alle ore 09,30. Le prove, che si svolgeranno in due manche, sono previste per Sabato 25 settembre alle ore 12,30 e la gara di Domenica 26 settembre con inizio alle ore 10,00. Non resta che aspettare la bandiera tricolore che darà il via alla 42^ edizione della Coppa del Chianti Classico.                                                                                              Ogni informazione su www.coppachianticlassico.com