Truscello vince a sorpresa sul bagnato il 2° Slalom di Castell’Umberto

Questo articolo è anche in formato audio

Il driver messinese di Novara si è imposto con la Peugeot 106 di gruppo A con una guida molto proficua sull’asfalto scivoloso. Stessa vettura per Falsetti anche lui autore di una prestazione esaltante. Terzo Greco con la Radical SR4, difficile da gestire sull’acqua.

Castell’Umberto(ME),  17 luglio. Vittoria con tanta emozione per Alessio Truscello su Peugeot 106 gruppo A 1400 alla seconda edizione dello Slalom di Castell’Umberto. Sul podio tutto messinese Enrico  Falsetti alfiere della Nebrosport di San piero Patti  anche lui su una Peugeot 104 di gruppo A e da Torregrotta Giovanni Greco con la Radical SR4 1600.

Come era ipotizzabile è stata la pioggia una delle protagoniste assolute della manifestazione nebroidea. Sin dal pomeriggio delle verifiche le condizioni climatiche facevano presagire una gara bagnata e così è stato sin dalla partenza della prima manche. E’ andato comunque tutto per  il meglio grazie all’ efficientissima organizzazione dell’ associazione Passione & Sport, si è  potuta terminare  con successo e senza alcun problema la manifestazione. Bravi e coraggiosi tutti i partecipanti che pur consapevoli delle difficoltà di aderenza hanno voluto essere protagonisti fino alla fine.

All’arrivo un emozionatissimo Truscello ha dichiarato: “è una sensazione incredibile riuscire a vincere con una vettura di piccola cilindrata. E’ andata come speravo, ho attaccato nel momento che non pioveva e sono riuscito usare tutto il potenziale  delle gomme da bagnato”

Evidente anche la soddisfazione del secondo classificato Falsetti che ha dichiarato.” E’ stato un bel duello, sin dalla prima manche eravamo molto vicini poi la seconda era impossibile calare il tempo, nella terza ci ho provato è sono riuscito ad agguantare questo risultato per me esaltante.

Gara coraggiosa quella di Giovanni Greco che non ha preso il via alla seconda manche, forte del miglior tempo della prima e ha provato a rintuzzare l’assalto degli avversari nella terza.

Ho provato – ha dichiarato- Greco a migliorarmi nell’ultima salita, ma pochi attimi prima dello start a ripreso a piovere.

Quarto e quinto classificati due driver della vicina Sinagra: il giovane Matteo Salpietro e l’esperto Mario Radici. Due generazioni a confronto, Salpietro con la Citroen Saxò Vts di Gruppo A 1600 e Mario Radici con la Renault Clio Williams di Gr N, (a lui il successo di Gruppo).

Sesta piazza per Giuseppe Messina, secondo di gruppo N e vincitore di classe 1400 con la Peugeot 106.

Settimo il rallysta della scuderia Phoenix Domenico Gangemi con la Peugeot 208  VTI 1600. Ottavo e vincitore di Gruppo S, Marco QUartararo con la Autobianchi A112 della Puntese Corse.

Bellissimo il debutto di Giuseppe Radici, che con la Peugeot 106 ha vinto la classe  N1600 ed è stato primo della Under 23.

Ha chiuso la Top Ten il  migliore dei piloti locali, Sebastiano Agostino Ninone con la Peugeot 106 Gruppo A1600.

Per quanto riguarda gli altri gruppi: Giuseppe Barillà con la Peugeot 106 ha vinto in E1 Italia, Santo Foti con la A 112  il Gruppo Pin assolo, come Paolo Nicolosi la Fiat 126 tra le bicilindriche.

Andrea Russo esu Peugeot 106 e Alessio Pandolfino su Peugeot 206 sono stati i migliori rispettivamente nella Racing Start e nella RS Plus. Tra le scuderie la TM Racing ha preceduto la Nebrosport e la Nebrodi Racing.

Prossimo appuntamento con l’organizzazione di Passione & Sport, la cronoscalata Linguaglossa- Piano Provenzana in programma dal 27 al 29 Agosto.

CLASSIFICA 2° SLALOM DI CASTELL’UMBERTO

 1 A. Truscello (Peugeot 106)136,06; 2 E. Falsetti (Peugeot 104) 138,67; 3 G. Greco (Radical Sr4) 139,66;4 M. Salpietro (Citroen Saxò Vts) 140,44; 5 Mario Radici(Renault Cilo W) 142,12