Vittoria a sorpresa di Simone Faggioli alla Castellana

Questo articolo è anche in formato audio

Più che positivo il debutto della 4×4 Nova Proto guidata dal pilota fiorentino che segna a Orvieto anche il nuovo record del tracciato

(Immagine di Giordano Bei Angeloni)

Simone Faggioli, alfiere Best Lap, ha conquistato lo scorso week-end la prima posizione assoluta della cronoscalata La Castellana Orvieto, abbassando per pochi centesimi il record del tracciato. Lo ha fatto portando a battesimo in salita la NP01-4 Nova Proto, il telaio 4×4 con motore 1750 turbo EMAP dal quale potrebbe poi essere sviluppata la vettura per il ritorno alla Pikes Peak.

La combinata macchina e pneumatici Pirelli si è rivelata decisamente vincente e queste premesse sono state positive per i progetti futuri.

Secondo, alle spalle di Faggioli, Stefano Di Fulvio su Osella PA30. Terzo il trentino Diego Degasperi, pilota del Team Faggioli, che su Osella FA30 ha conquistato con questa prestazione il Trofeo Italiano Velocità Montagna.

La battaglia per il podio è stata molto combattuta tra i primi tre e Franco Caruso, altro pilota di rilievo del Team Faggioli.

Faggioli al termine della manifestazione racconta il fine settimana: “Siamo venuti ad Orvieto per verificare che la NP01-4 fosse competitiva e questi test mi sono serviti per trovare, prova dopo prova, alcuni spunti di miglioramento in vista sia della gara, sia dei nostri progetti di squadra. Alla fine è arrivata anche la vittoria e di questo sono contento perché significa che ci stiamo muovendo nella giusta direzione. Direi che il battesimo della 4×4 è stato più che positivo. Faccio i miei complimenti a Stefano Di Fulvio per essere stato sempre così competitivo, visto che eravamo molto vicini con i tempi. Ed un applauso speciale  va ai miei amici Caruso e Degasperi, che se la sono lottata fino alla fine! Ringrazio Fabien Bouduban per avermi permesso il primo sviluppo della sua NP01-4 che, come avrete visto, sulla livrea portava proprio i colori della bandiera svizzera.”

Bagno a Ripoli, 26.10.2021
Ufficio StampaSIMONE FAGGIOLI – FAGGIOLI RACING TEAM